Tiziano Minuti con Stefania Scolaro (FOTO OGGI MILAZZO)

Si è svolta questa mattina la cerimonia di premiazione dei neodiplomati del Corso Trasporti e Logistica dell’Itet“Leonardo da Vinci” di Milazzo e la consegna di sei borse di studio Caronte & Tourist.

Durante l’evento,  nell’Aula Magna dell’istituto, sono stati premiati diciannove studenti meritevoli che hanno conseguito la maturità con il massimo dei voti negli anni scolastici 2019-2020 e 2020-2021 e per i quali è stata prevista la possibilità di imbarco di almeno due mesi presso le navi del Gruppo.

A introdurre l’evento la dirigente Stefania Scolaro, seguita dai saluti e gli auguri del sindaco Pippo Midili, del Comandante della Capitaneria di Porto Massimiliano Mezzani, del Presidente dell’Area Marina Protetta “Capo Milazzo” Giovanni Mangano, della Vicepresidente dell’Accademia Mediterranea della Logistica e della Marina Mercantile Brigida Morsellino, della Presidente della Rete Nazionale dei Nautici Maria Schirò. Ha concluso i lavori il responsabile del personale e comunicazione Caronte & Tourist Tiziano Minuti.

«Il rapporto tra scuola e mondo del lavoro – ha detto Minuti – è da anni al centro delle iniziative legislative, con risultati talora discutibili. L’istituto dell’alternanza scuola-lavoro negli istituti nautici invece ha funzionato confermando un rapporto virtuoso connaturato alle caratteristiche estremamente operative del settore. La Caronte & Tourist ne ha potuto apprezzare la validità e coglierne le opportunità, soprattutto in un momento in cui anche il lavoro del mare si sta evolvendo e richiede una formazione più approfondita soprattutto in ambito tecnologico, giuridico e in tema di tutela ambientale. Il presente ed il futuro dello shipping è quello di avere all’interno dell’impresa dei veri professionisti del mare formati a partire dalla scuola».

Tanta emozione e soddisfazione per docenti, famiglie e autorità che in modi diversi hanno contribuito alla formazione di tanti ragazzi che, nel racconto delle loro prime esperienze professionali hanno mostrato soddisfazione nelle strade intraprese e tanta gratitudine per chi ha fornito loro gli strumenti e le occasioni per continuare un percorso di eccellenza anche dopo il percorso di studi.

«Premiare le eccellenze del territorio – ha concluso Minuti – è anche una modalità di declinazione della responsabilità sociale d’impresa attraverso la quale restituiamo ai territori ciò che da essi continuiamo ad avere».

Condividi questo articolo