Ripristinato l’impianto di videosorveglianza all’interno della Cittadella fortificata, il Comune ha proceduto anche all’installazione dell’impianto antifurto che consentirà alla Sovrintendenza di poter allestire lo spazio museale all’interno del Monastero delle Benedettine coi reperti rinvenuti negli scavi archeologici eseguiti all’interno della stessa Cittadella fortificata nel biennio 2008/09. Programmato anche un diverso intervento di pulizia dell’intero fortilizio, soprattutto delle sale del Duomo, del Monastero e del Mastio.
All’interno del Duomo antico funziona anche il touch screen che fornisce ai turisti in italiano ed inglese informazioni sulla storia e l’architettura dell’intera cittadella fortificata, mentre ai visitatori che acquistano il biglietto possono fruire delle audioguide.

Condividi questo articolo