A Milazzo la Lega cresce: dopo Carmelo Torre  arriva anche il politico ambientalista Peppe Marano. Il passaggio è stato ufficializzato dopo l’incontro di ieri tra Marano, noto ambientalista milazzese e già consigliere comunale, e il commissario provinciale della Lega, l’onorevole Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars del partito di Matteo Salvini. Al contrario di Torre, che ufficialmente ha aderito solo al movimento Prima il territorio del deputato Catalfamo, marano entra dalla porta principale.

«Un gruppo che a Milazzo continua a crescere e che ora include e abbraccia le questioni ambientali da noi sempre sostenute con vigore da Villafranca – vedi caso Gestam – fino a Caronia,  – dice Catalfamo – valorizzare i territori vuol dire soprattutto difenderli dagli ingressi maldestri dei portatori di interesse che non hanno a cuore la tutela dei paesaggi. Sono contento di avere il commercialista Marano con noi in squadra. A Milazzo la Lega sta diventando un progetto sempre più vicino alla società civile».

DIETRO LE QUINTE. Carmelo Torre e Peppe Marano provengono da Fratelli d’Italia. Entrambi sono stati candidati alle amministrative di ottobre senza successo e hanno mostrato segnali di insofferenza, da subito, rispetto alle strategie dell’onorevole Elvira Amata che ha puntato sul consigliere Nino Italiano e affidato l’assessorato all’avvocato Beatrice De Gaetano, prima dei non eletti. I passaggi devono essere letti anche in vista delle elezioni Regionali previste nel 2022.

Condividi questo articolo

guest
21 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
chicco
chicco
8 mesi fa

Oggi Milazzo ha pubblicato una non notizia, avrebbe potuto scrivere qualsiasi cosa, anche comunicarci la temperatura odierna a Milazzo, sarebbe stato molto più interessante

lucio
lucio
8 mesi fa

u bellu chi non si viggogna…..ma fossi no capsci..mhaa

chicco
chicco
8 mesi fa
Reply to  lucio

ma perchè hai dubbi?

Milazzese
Milazzese
8 mesi fa

Marano green o al green mettiti la mascherina visto che aria è inquinata.

Fabio
Fabio
8 mesi fa

Apposto

Vincenzo
Vincenzo
8 mesi fa

Li avranno scelti forse perché hanno l’accento lombardo né.