Fratelli d’Italia a Milazzo piace agli under 30. A fare un punto sul partito a livello territoriale è il capogruppo di Palazzo dell’Aquila, Nino Italiano, il quale si dice soddisfatto del “trend positivo” registrato «con un significativo incremento di adesioni al movimento politico e soprattutto al circolo territoriale presieduto da Ivana Bonaccorsi». «Sottolineo che il dato è ancora più interessante se si pensa che numerosi tesseramenti sono da attribuirsi a giovani milazzesi under 30, dimostrazione del fatto che il circolo territoriale è un utile strumento di attrazione e stimolo per un sempre maggiore coinvolgimento alla vita politica dei cittadini di ogni età», sottolinea Italiano.

Italiano ritiene che questo interessamento sia «anche frutto del lavoro che abbiamo svolto nei pochi mesi trascorsi dalle nostre nomine in seno al consiglio comunale con il consigliere Franco Russo e in giunta con l’assessore Beatrice De Gaetano».

«Tra le varie azioni intraprese – continua – cito un lavoro già concretizzatosi con la costituzione, per la prima volta a Milazzo, del Cug (Comitato Unico di Garanzia) al fine di garantire le pari opportunità e il benessere dei dipendenti del Comune. Progetti sono stati avviati nel settore della famiglia, dei giovani e non di meno sulla viabilità nella nostra città al momento in fase di studio con rappresentanti istituzionali di altri Organi interessati».

Il consigliere sottolinea che il Circolo territoriale è stato fondato «con lo scopo di suffragare l’impegno di chi ha fortemente creduto in questo Partito politico, impegnandosi in prima persona durante la competizione elettorale, con coerenza e lungimiranza e identificandosi nel progetto di cui oggi porta il vessillo».

 

Condividi questo articolo

guest
19 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Vincenzo
Vincenzo
4 mesi fa

Ars Sicilia e comune di Milazzo compreso,sono all’opposizione del governo Draghi che Dio ci aiuti.

Anni o QI?
Anni o QI?
4 mesi fa

Probabilmente tutto nasce da un equivoco: uno come Nino Italiano può piacere solo a gente con QI (Quoziente Intellettivo) under 30 e che sa contare fino a 29, con evidenti deficit di memoria a lungo ma anche a breve termine. E dire che ha pure un figlio psicologo che potrebbe spiegarglielo meglio

Mario Lametta
Mario Lametta
4 mesi fa
Reply to  Anni o QI?

ad invidia come siamo? ma scusami (non ho votato Italiano) ma secondo quello che scrivi… il voto di una persona che ha QI “basso”, dovrebbe valere meno del tuo… che sicuramente è “alto”… ti do una notizia (che forse già sai)… uno vale uno…

Anni o QI?
Anni o QI?
4 mesi fa
Reply to  Mario Lametta

Il voto vale uguale, purtroppo, ma chi lo esprime evidentemente o non capisce o non ha memoria. In entrambi casi, non posso avere alcun invidia per il “votato” e per i suoi elettori. PS: Mario Lametta che fai, sostieni ancora i vecchi alleati di zio Giovanni?

Araba fenice
Araba fenice
4 mesi fa
Reply to  Anni o QI?

Il figlio oltre ad essere psicologo e’ anche un bel gnocco di ragazzo

Gigi
Gigi
4 mesi fa

Se fossi un insegnante milazzese, mi porrei qualche domanda sulla capacità di avere trasferito ai nostri giovani tutti gli strumenti utili per una corretta scelta politica/partitica. La scomparsa in città di riferimenti “fisici” dei partiti di sinistra, l’avanzare delle adesioni a ideologie di destra che nulla hanno a che fare con la tradizione operaia-contadina del territorio è preoccupante

VOLTAGABANA
VOLTAGABANA
4 mesi fa

quando appoggiava ex sindaco era un gran rivale in tutto quello che il consigliere pippo midili proponeva…adesso sembrerebbe un uomo di fiducia . nella politica non c’è da meravigliarsi di nulla, ma mi meraviglio del sindaco midili come si può fidare di un simile personaggio..cu nasci tunnu nun po mai moriri quadrato….

Mario Lametta
Mario Lametta
4 mesi fa
Reply to  VOLTAGABANA

all’attuale Sindaco interessavano i “voti” che ogni candidato poteva far confluire alla sue liste… non le persone e cmq nello specifico stiamo parlando di una brava persona che confrontata con altri colleghi… e non è nemmeno una casualità che in tutte le nomine di assessori ed esperti proprio Fratelli d’Italia sia rimasta a bocca asciutta…

deve ricordare il passato
deve ricordare il passato
4 mesi fa

PER COME PARLA SEMBRA UN GRAN POLITICO NAVIGATO…DEVE SEMPRE RICORDARE IL PASSATO, CHI L’HA FATTO DIVENTARE CONSIGLIERE….QUELLO NON E’ SCOMAPRSO ..SABBA A PEZZA PI QUANNU VENI U PURTUSU…DORMI TRANQUILLO …NINUZZU…..

Mario Lametta
Mario Lametta
4 mesi fa

Mi pare che si diventi consigliere con i voti raccolti… non conosco “politici” che ti fanno diventare consigliere… ma in caso illuminaci…

giovanni
giovanni
4 mesi fa
Reply to  Mario Lametta

giustissimo ciò che dici che si diventa consigliere con i voti raccolti ma dopo essere diventato consigliere bisogna saperlo fare dimmi quante proposte ha fatto in questi anni e quanto ne ha realizzate per la collettività poi se la gente ti vota lo stesso e un problema di tutta la comunità che soffre.Scusa qualcosa a fatto sicuro a cambiato tantissime casacche del resto come tanti altri ciao

deve ricordare il passato
deve ricordare il passato
4 mesi fa
Reply to  Mario Lametta

vedo che sei in vena di rispondere da intenditore… molte volte ..quasi sempre qualsiasi personaggio che si candida ha di bisogno dei punti di riferimento. da solo può prendere i voti della famiglia e di qualche amico…