E’ polemica sulle bollette dei tributi comunali che stanno ricevendo gli utenti in queste ore. Se nelle settimane scorse ci si lamentava delle notifiche alle 7 del mattino Qualche ristoratore che si è sfogato su facebook ha lamentato  che la scadenza riportata nel documento fiscale è fissata per domani 31 dicembre. Non solo il preavviso è di sole 24 ore ma la richiesta arriva in piena crisi economica. Tenendo in considerazione che il governo ha posticipato molte scadenze al 30 marzo, la soluzione, comunque, rimane la rateizzazione dei tributi inviati dall’amministrazione Midili.

Alla luce delle continue richieste presentate dai cittadini che intendono procedere alla rateizzazione dei tributi, l’assessore alle Finanze, Roberto Mellina comunica che nei prossimi giorni la struttura comunale sarà nelle condizioni di offrire agli utenti la necessaria assistenza.
In particolare si procederà ad istituire uno sportello alla portineria per la consegna della modulistica da compilare per accedere al beneficio del pagamento dilazionato dei tributi pregressi che verranno conteggiati dagli uffici previa richiesta del contribuente interessato. Il cittadino potrà ritirare al Comune il modulo ma compilarlo al proprio domicilio per evitare assembramenti all’interno del palazzo municipale.
Sarà anche possibile scaricare la stessa modulistica sul sito internet del Comune dove è stata creata una apposita sezione denominata “Rateizzazione tributi”.
L’assessore ha altresì comunicato l’intenzione di stipulare una convenzione sia con l’Ordine dei Commercialisti, sia con i vari Centri di assistenza fiscale (Caf) presenti in città per far sì che coloro che avessero delle difficoltà potranno ricevere la necessaria assistenza.

“Non c’è alcuna scadenza al 31 dicembre per rateizzare i tributi – spiega Mellina – ma tale possibilità potrà essere esercitata anche nel nuovo anno e l’utente avrà la possibilità di conoscere il debito che ha nei confronti del Comune e pagare senza affanni attraverso una rateizzazione sino a 72 mesi, con una rata anche di 50 euro al mese.
Sarà pienamente operativo anche un ufficio che abbiamo costituito con personale dedicato al quale il contribuente potrà chiedere delucidazioni sulla propria posizione e rateizzare anche tutto il debito pregresso senza sanzioni e con interessi ridotti al minimo. Un modo per arrivare alla pace fiscale che questa Amministrazione ha deciso di attuare, per riportare alla normalità pure questo settore”.
L’assessore ha infine chiarito che le bollette che vengono notificate sino al 2014 sono di competenza della Commissione straordinaria di liquidazione e che comunque possono essere ugualmente rateizzate.

 

Condividi questo articolo
guest
14 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo
Carlo
7 mesi fa

Noi gestiamo un’azienda che non riceve alcun servizio dal gestore pubblico.
è dal 205 che scriviamo al Comune per non pagare almeno la parte variabile, come previsto dalla legge e dal Regolamento.
non ci hanno mai (MAI) risposto

Antonio54
Antonio54
10 mesi fa

Giusto pagare le tasse, ma mi spiegate, relativamente alle bollette Tari, come funziona, visto che quella del 2019, ha un importo inferiore a quelle degli anni 2015, 2016, 2017 e 2018, se ben ricordo avversate dal titolare di questa amministrazione. Per cui vorrei sapere se è corretta quella del 2019, perchè non sono state riviste quelle degli anni precedenti?

nicla
nicla
10 mesi fa

una volta eletti tutti si trasformano….tempo addietro ti dicevano..non pagare fai ricorso…adesso ti inviano il conto …….tutto cambia per non cambiare nulla

giovanni
giovanni
10 mesi fa

buon giorno un fatto certo e che i servizi espletati vanno pagati ma certo mettere la scadenza al 31 dicembre e recapitata il 30 dicembre e una cosa da salti in banco come al solito per non parlare del 2015 con il ricorso perso al tar sponsorizzato dal Sig.Sindaco Midili e oggi si e defilato in silenzio (giustamente oggi e nella veste di esattore ieri opposizione al solito tutto come prima vero???

Angelo
Angelo
10 mesi fa
Reply to  giovanni

buongiorno e buon anno a tutti, certo, cambiano i nomi, cambiano i personaggi, ma non cambia il modo di operare che è sempre lo stesso. Se il buongiorno si vede dal mattino, con questa amministrazione capitanata dal (PARLATORE) Midili, siamo alle solite, si ripete lo stesso modus operandi di sempre. Poveri noi……

Antonio54
Antonio54
10 mesi fa
Reply to  giovanni

Condivido in pieno quanto detto. Giusto pagare le tasse ma sicuramente intempestive queste notifiche tutte ravvicinate. Certo che vista la situazione particolare che abbiamo vissuto nel 2020, questa per il 2021 è sicuramente un gran bel inizio, con l’augurio di questa amministrazione.

Onnep
Onnep
10 mesi fa

Non fatevi prendere in giro.. le bollette con data 2014 non vanno pagate,sono stra cadute in prescrizione. Melllina ma cu ti senti eh????scendi dal piedistallo