Riqualificare le aree degradate di Milazzo tramite la Street Art. Un modello già provato a Messina con risultati significativi quello proposto dai consiglieri comunali Antonio Foti (primo firmatario), Fabrizio Spinelli, Carmen Manna e Paola Abbagnato. Hanno presentato una mozione sulla promozione e lo sviluppo di progetti volti alla riqualificazione degli spazi urbani attraverso la realizzazione di opere di Street Art.

La mozione è volta a considerare la Street art una soluzione alternativa sui temi della riqualificazione e manutenzione degli spazi pubblici degradati con l’obiettivo di coinvolgere istituti scolastici, associazioni, collettivi e chiunque voglia partecipare allo sviluppo ed alla realizzazione di progetti relativi ad opere di arte urbana muraria e graffiti.

“La Street art nel corso degli ultimi anni sta acquisendo un ruolo sempre più attivo all’interno dei programmi di rigenerazione urbana – dichiara il Consigliere Antonio Foti -. In molte città italiane, anche in Sicilia, ha avuto una funzione sociale e culturale di primo piano, funzionale a tutelare l’identità del territorio, permettendo anche il recupero di inestetismi urbani e di luoghi degradati con metodi e approcci partecipativi. Una proposta sulla quale è già stato avviato un confronto anche con l’assessore Presti che si è mostrato disponibile ad approfondire la tematica”.

Nella mozione viene allegata una bozza di regolamento per le attività di Street arts e Writers.

Condividi questo articolo
1.919 visite

guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Federico
Federico
3 anni fa

Esprimo parere tremendamente positivo va la Street art( ma non perche’ lo hanno detto i consiglieri)Solo i preistorici non l’ accettano.E’ una vera e propria arte.Ovviamente in siti individuati da una amministrazione competente settorialmente(al momento non vedo queste figure nell’attuale amministrazione).saluti

Ernesto
Ernesto
3 anni fa

Iniziamo da quell orrendo muro del poligono!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Paolo
Paolo
3 anni fa
Reply to  Ernesto

Il muro va ripristinato, prima. Feci una proposta quattro anni fa, ma venni guardato come un vandalo….e mi dissero pure che ci sarebbero state ripercussioni in città; gli emulatori avrebbero potuto rovinare i muri della città….siamo ancora al medioevo…….

cittadino dubbioso
cittadino dubbioso
3 anni fa

Basta che vadano ad imbrattare strutture di proprietà del comune o di persone consenzienti,niente da obiettare,ma se cominciano a sporcare facciate di privati cittadini,non è tollerabile,neanche se si trattasse di novelli Caravaggio o Michelangelo!

Aldo
Aldo
3 anni fa

i Graffiti non sono arte, al contrario sono un eloquente simbolo di degrado !!!!