Si è svolta questa mattina in aula consiliare una riunione tra l’Amministrazione ed il personale contrattista dell’ente. Presenti il sindaco Giovanni Formica, il segretario generale Maria Riva e il dirigente del personale, Michele Bucolo. Obiettivo dell’incontro fare chiarezza sul futuro dei lavoratori preoccupati per il “vuoto legislativo” che rende, almeno al momento, difficile, non solo la stabilizzazione ma addirittura la stessa proroga. Da settimane si rincorrono tante ipotesi e ciò provoca notevole tensione tra i lavoratori.

«In base alla legislazione vigente i contratti di lavoro dei 170 lavoratori precari in forza presso il Comune di Milazzo, hanno scadenza il 31 dicembre prossimo – ha detto la dottoressa Riva –. Ad oggi non risulta approvata alcuna norma nazionale o regionale che autorizzi la proroga di detto personale anche per il 2017. È giusto puntualizzare che contrariamente a quanto magari qualcuno pensa l’incertezza sul futuro dei lavoratori precari non dipende dall’incapacità del Comune di compiere le dovute scelte e di intraprendere le necessarie, conseguenti iniziative».

Sulla stessa linea l’intervento del sindaco che ha sottolineato come “i precari rappresentino una risorsa importante per l’Ente in quanto hanno un ruolo indispensabile per assicurare il funzionamento della macchina amministrativa. Per questo auspico – anche se ritengo che alla fine una soluzione arriverà – che possa esserci un intervento del legislatore nazionale e regionale al fine di scongiurare i pesanti problemi di ordine organizzativo che si verrebbero a determinare per l’effetto del venir meno, dal prossimo 1. gennaio».

Condividi questo articolo
521 visite

guest
7 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio
Antonio
3 anni fa

È bello vedere ancora qualcuno che crede in babbo natale

uomoqualunque
uomoqualunque
3 anni fa

purtroppo tutti pensano che i precari, una volta assunti a tempo indeterminato, dopo un po di tempo diventeranno come quei dipendenti del comune indagati dalla procura per assenteismo e truffa ai danni dello stato…

senzapelisullalingua
senzapelisullalingua
3 anni fa
Reply to  uomoqualunque

non “pensano” .. ma è una certezza visto l’andazzo ….

Precario
Precario
3 anni fa

Questa Amministrazione al contrario di quanto continua a dichiarare è contraria ai precari, e si spalleggia con la Regione e con lo Stato affinchè la pera cada da sola – NON VOGLIAMO UN’ALTRO CARROZZONE CHIAMATO RESAIS, e attenzione a non giocare con il pane dei lavoratori e delle loro famiglie.

precariato addio
precariato addio
3 anni fa

Penso che si solo ipocrisia di facciata. Il progetto e chiaro precari a casa e 50 ex provincia di Messina a Milazzo. Complimenti primo ed unico comune in tutta la regione siciliana. Complimenti alla politica milazzese.

ciccio
ciccio
3 anni fa

chi vi ha raccontato la favola degli ex-provincie. avete un documento ufficiale oppure lo avete sentito nell’antibagno? Piuttosto dovete prendere le ferie entro il 31.12 altrimenti, se non vi concedono proroga, li deve pagare di tasca sua il proprio dirigente. Forse vi aspetta l’agenzia e lì sò caxxi

billo
billo
3 anni fa

50 dipendenti provincia babba? Il sindacato vuole darvi un nuovo nemico per nascondere i loro giochi falliti