Il comune di Milazzo e quello di San Filippo del Mela hanno dato incarico all’avvocato Marcello Scurria per opporsi alla richiesta di innalzamento delle emissioni inquinanti da parte della Raffineria di Milazzo. La Ram, infatti, ha presentato un ricorso al Tar chiedendo l’annullamento dei nuovi parametri di emissione al camino più restrittivi previsti nel rinnovo dell’Aia (Autorizzazione integrata ambientale) firmata dal Ministero dell’Ambiente il 14 febbraio 2011.

Il ricorso è stato notificato a Palazzo dell’Aquila lo scorso febbraio. I due enti comunali hanno deciso di affidarsi ad un unico legale nell’ambito della costituzione a giudizio «per comportare una scelta più efficace e rispondere a criteri di economicità». Il comune di Milazzo, con la delibera 106/2016, ha stabilito il compenso per il legale in 4500 euro complessivi di iva e rimborsi.

Condividi questo articolo