ANTEPRIMA. Sotto l’albero di Natale i milazzesi troveranno una…pista ciclabile. Nei prossimi giorni la viabilità di Milazzo sarà stravolta (speriamo in meglio) con cambi di sensi di marcia, spostamenti di parcheggi, aree pedonali. Le principali arterie saranno completamente rivoluzionate sia nella vaibilità che nel tipo di fruizione. Un cambio radicale firmato dal sindaco Giovanni Formica che con questa mossa si giocherà buona parte del suo consenso elettorale già sofferente in questo primo scorcio di legislatura. La novità più importante riguarda l’inaugurazione di un primo modulo di pista ciclabile che dovrebbe inaugurare un nuovo modo di spostarsi in centro. Oggi Milazzo è in grado di anrticipare le principali novità. Eccole:

MARINA GARIBALDI: Dalla chiesa di San Giacomo all’incrocio con la via Cristoforo Colombo i parcheggi saranno spostati nel centro della strada. Gli stalli raddoppieranno perchè oltre a quelli esistenti a spina di pesce ne saranno aggiunti altri a “cassonetto”. Parte di questi saranno riservati ai residenti. Rimangono invariati i sensi di marcia.  Nello spazio lasciato libero, adiacente al marciapiede, sarà creato il primo modulo di una pista ciclabile a due corsie che continuerà lungo la via Colombo.

VICOLO ZIRILLI: La strada che ospita la sede dell’Agenzia delle entrate diventerà esclusivamente pedonale o ciclabile. Bandite le auto.

VIA CRISTOFORO COLOMBO: Il senso rimane inviato (verso Piazza Roma), si potrà parcheggiare esclusivamente a destra (lato ex pretura) poichè la parte sinistra della carreggiata ospiterà parte del primo modulo della pista ciclabile.

SAN PAPINO – PIAZZA ROMA: il tratto di strada che unisce le due rotatorie saranno percorribili in entrambi i sensi di marcia. Da San Papino si potrà scendere verso la rotatoria di Piazza Roma – attraverso via Pistorio – e poi salire a sinistra verso il Castello o svoltare a destra lungo la via Umberto I.

VIA COLONNELLO BERTE. Il senso di marcia verrà invertito. Si potrà solo salire da Piazza Sacro Cuore fino a via Risorgimento.

VIA BIRAGO. La strada che costeggia i Molini Lo Presti diventerà a doppio senso di circolazione.

Via TEN. SIRO BRIGIANI. Non solo sparice l’odioso e insensato divieto di svoltare verso il centro cittadino ma sarà cambiato il senso di marcia: dal porto si potrà salire fino al Bar Savoia

VIA SAN GIOVANNI: La strada cambia il senso di circolazione e diventerà l’arteria principale che dall’asse viario – passando per Piazza XXV Aprile – consentirà l’accesso nel centro cittadino portando direttamente le auto alla rotatoria del Porto.

 

 

 

Condividi questo articolo

guest
52 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
ROBY
ROBY
4 anni fa

Sono passati 4 anni che per lavoro mi sono trasferito a Torino, e anno dopo anno non riesco a comprendere certe scelte di assessori, consiglieri e via dicendo. Ma che caxxo state combinando? Guardate le foto o video vecchie di Milazzo, guardate che quanto era bella Milazzo! Quella era Milazzo! Adesso quando vengo a Milazzo mi vergogno dello scempio in atto, è vergognoso. Cari concittadini ci stanno rubando la nostra città e come sempre, tutti stiamo a guardare. Comune di milazzo ma dove avete acquistato il cervello? All’ikea? però non siete riusciti a montarlo! VERGOGNA!

Roberto
Roberto
4 anni fa

Al momento sono lontano da Milazzo e avrò modo di testare la nuova pista ciclabile solo durante le festività natalizie… ma a quanto vedo da quel che i milazzesi commentano, non è stata proprio una “scelta felice” quella di creare la pista ciclabile. E, ad essere sincero, anche io ho i miei dubbi sulla sua realizzazione. Vorrei solo chiedere una cosa a coloro che ho votato: non perdete di vista il punto chiave della vostra campagna elettorale, ovvero rendere prima di tutto Milazzo una città “normale”… e una pista ciclabile (realizzata, d’altra parte, in questo modo abbastanza… “strano”) non contribuisce… Leggi il resto »

insoddisfatta
insoddisfatta
4 anni fa

Ogni giorno che passa mi rendo conto come Milazzo sta sempre più sprofondando, prima le super bollette della spazzatura, poi le strade del centro lasciate senza luce e ora questa bruttura, hanno deturpato la Marina Garibaldi, il salotto bene della ns. città ora a prima vista sembra un enorme parcheggio. Ma chi è stato quell’ingegnere così capace a studiare una cosa simile? non s’è reso conto che nei giorni festivi e nelle sere d’estate costringere le macchine a camminare a una sola fila, perchè a due non ne hanno lo spazio, creerà solo un enorme ingorgo e poi vorrei sapere… Leggi il resto »

Giuseppe
Giuseppe
4 anni fa

……..dimenticavo: Semplice, Milazzo e’ ancora bellissima………Vergognaaaaaaaaaa!!!!!!!!

PIPPO
PIPPO
4 anni fa

se posso riassumere i commenti un pò di tutti SEMPLICEMENTE INCONCLUDENTI