La dirigente Stefania Scolaro

La preside Stefania Scolaro

VIAGGIO NELLE SCUOLE 3. Due nuove specializzazioni per l’indirizzo “Trasporti e Logistica”. Il nuovo anno scolastico all’istituto “Leonardo Da Vinci” parte a vele spiegate. Per gli studenti iscritti al Nautico, infatti, aumenta la scelta formativa. Oltre a “Conduzione del mezzo navale” adesso possono frequentare anche “Conduzione di apparati e impianti marittimi” e “Costruzioni Navali”. Una scuola sempre in crescita quella di via col. Magistri. E la preside Stefania Scolaro non ha nessuna intenzione di fermarsi. Ogni giorno lavora per ampliare la scelta da offrire ai ragazzi milazzesi. «Per il prossimo anno – anticipa – abbiamo già richiesto gli indirizzi “Ottico” e “Odontotecnico”». «La scelta di potenziare il nautico – continua – è anche dovuta al numero sempre crescente d’iscrizioni». Quest’anno tre nuove prime hanno cominciato il loro percorso di studi che andrà avanti cinque anni. «Il nostro – precisa la dirigente – è un indirizzo completo. Non è assolutamente vero che dopo il biennio i ragazzi dovranno trasferirsi a Messina per conseguire il diploma». La preside Scolaro ci tiene ad una precisa informazione che riguarda l’istituto che dirige da cinque anni. Due i settori proposti. Quello Economico che ha gli indirizzi “Amministrazione Finanza e Marketing”, “Sistemi Informatici aziendali”, “Turismo”. E quello Tecnologico che ha “Trasporti e Logistica” “Costruzione Ambiente e Territorio”, “Grafica e Comunicazione”, “Informatica e Telecomunicazioni”. Quattro le lingue che gli alunni hanno la possibilità di studiare: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

L'inaugurazione della sezione Nautica

L’inaugurazione del Nautico

«Ogni volta durante l’orientamento – dice – spiego personalmente ai genitori l’importanza dei nostri corsi. E la differenza che c’è con gli altri, soprattutto per quanto riguarda la continuazione degli studi all’università e il mondo del lavoro». Il “Leonardo Da Vinci”, per esempio, è l’unica scuola milazzese ad avere l’informatica. Ed è una delle poche in Sicilia ad avere l’ESA BAC, la possibilità di ottenere, con un solo esame, due diplomi. Quello italiano e quello francese. Ma non solo. Agli 850 alunni vengono proposti tantissimi progetti e attività collaterali che riguardano le aree linguistiche e umanistiche. Così come quelle sociali ed espressive. Senza mai dimenticare la formazione e il lavoro. «I ragazzi del nautico – continua la preside – tra qualche settimana parteciperanno alla Festa della Marina Militare. E sempre per loro è previsto un corso di vela, svolto già lo scorso anno, e il nuovo corso d’immersione». Fiore all’occhiello dell’istituto rimane il laboratorio di grafica allestito per gli studenti dell’Indirizzo “Grafica e comunicazione”.

Gli studenti della sezione nautica

Gli studenti del Nautico

«E’ dotato di tutto – conclude Stefania Scolaro – Ogni opuscolo realizzato per la scuola viene fuori dalle loro ore di studio». Primo fra tutti quello ideato per pubblicizzare le attività dell’istituto. Tascabile, colorato e chiarissimo. Tra qualche giorno dieci studenti verranno ospitati nella sede Rai di Viale Mazzini. L’istituto milazzese, infatti, è tra i sedici italiani che hanno ideato la migliore nuova carta d’identità della Rai. Un concorso che premierà solo tre scuole. «Speriamo – commentano gli studenti – di tornare a casa con un nuovo successo».

Rossana Franzone

LEGGI ANCHE: Milazzo, all’Impallomeni la settimana diventa corta (e non solo)

LEGGI ANCHE: Il Tecnico Majorana “vola”, tra i banchi arrivano i giovani piloti

Condividi questo articolo