La nave da crociera fluviale “La Belle de l’Adriatique” è arrivata nel porto di Milazzo questa mattina e riapproderà i successivi tre giovedì di dicembre. L’imbarcazione della compagnia di navigazione francese Croisimere, battente bandiera belga, è lunga 115 metri per una stazza lorda di 3000 tonnellate. A bordo, un equipaggio di 50 persone più 120 passeggeri per la maggior parte di nazionalità francese.
I croceristi avranno la possibilità di ammirare il centro cittadino, visitare il castello o, in alternativa, scegliere l’escursione al sito archeologico del Tindari con inclusa visita del santuario.

Ad assistere la nave è la storica agenzia marittima milazzese “Paolo Laquidara Srl” che curerà l’approdo nella sua totalità, dalla parte burocratica a quella pratica dei servizi bordo/terra.

Piccoli assaggi di crocierismo per una città che merita un’affluenza sicuramente più massiccia in ambito turistico e, perché no, croceristico. Le premesse ci sono tutte anche perché, nei giorni scorsi, altri rappresentanti di armatori, assieme ai dirigenti dell’Autorità portuale, hanno effettuato dei sopralluoghi all’interno del castello della città del Capo.

Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Stefanos
Stefanos
2 mesi fa

Questo tipo di crocierismo e’ l’unico possibile. Il restante….dimenticatelo

Yes
Yes
2 mesi fa

Mi raccomando, accoglieteli combinati come dei ridicoli, così pensano che viviamo ancora con gonnellino e coppola e giriamo suonando il tamburello. È come se loro accogliessero i turisti con la baguette sotto l’ascella…

Addiooooosssss
Addiooooosssss
2 mesi fa

Ottimo… sicuramente i croceristi si ricorderanno della pulizia della città e della splendida veduta della zona industriale…

Amp fasulla
Amp fasulla
2 mesi fa

Mi raccomando accogliamoli con quei bruttissimi gruppi folcloristici, gente con la coppola e magari qualche povero asino legato a un carretto così continuiamo a farci etichettare e a far pensare che siamo tutti così in sicilia

Enzo
Enzo
2 mesi fa
Reply to  Amp fasulla

La gente é abbastanza intelligente da capire che si tratta di folklore
Anche nei loro paesi esistono e sono molto piu’ tutelati che da noi