I consiglieri comunali Fabiana Bambaci, Mario Sindoni, Alessia Pellegrino e Giuseppe Doddo hanno chiesto con una nota al Consorzio autostradale siciliano il ripristino della gratuità del pedaggio tra i caselli di Milazzo e Barcellona. «Purtroppo i recentissimi eventi atmosferici hanno dimostrato che il passaggio temporaneo (oltretutto di cantiere) che allo stato permette l’attraversamento del torrente mela e quindi il collegamento da Barcellona Pozzo di Gotto a Milazzo e viceversa via lungomare, risulta non idoneo a garantire una giusta viabilità, si legge nel documento»

«In questi mesi si è rappresentata a più riprese la essenzialità di una tale arteria idonea a garantire i minimi canoni di sicurezza (atteso che è utilizzata per gli interventi d’urgenza dei mezzi di soccorso). Anche se si sta cercando di trovare una soluzione più consona al traffico veicolare esistente, urge in questo frangente da parte del Consorzio Autostrade Siciliano del ripristino della gratuità del pedaggio tra i caselli autostradali di Barcellona e Milazzo, al fine di incentivare l’utilizzo di tale percorso senza aggravio sulle tasche soprattutto dei pendolari, ed evitare il sovraccarico della strada Statale».

Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
8 mesi fa

Che proposta stupida. Fai prima passare da ponente anziché arrivare all’autostrada per andare a Barcellona e ritornare indietro in città, scemenze proprio x prendere voti.

Piero
8 mesi fa

Ancora siamo con le strade costruite da Mussolini , ci vogliono strade alternative e nuove o diminuire le macchine

Peppe
Peppe
8 mesi fa

Questi sono davvero confusi. Comandano a Roma governo. a Palermo regione, a Messina citta metropolitana. Eleggono il consiglio di amministrazione del CAS. E chiedono a chi???? A Padre Pio ? Siete al governo di tutto. Fate se siete capaci . La verità è che non siete consapevoli del ruolo che avete.

San Papino (P.zza)
San Papino (P.zza)
8 mesi fa

Stiamo lavorando per voi… come fate a non capirlo!

Una cosa dovete fare… votarci.. e poi non vi disturbiamo più… (fino alle prossime elezioni)