Sono 4000 le multe elevate al semaforo dell’asse viario annullate fino ad oggi. “Sono lieto che la questione delle multe al semaforo dell’asse viario per cambio corsia si stia chiudendo nel modo che era stato auspicato dall’Amministrazione dopo i primi approfondimenti che il sottoscritto e l’assessora alla polizia locale, Beatrice De Gaetano avevano fatto condensandoli in un atto di indirizzo formulato poi dalla giunta. Il successivo parere del Ministero dell’Interno ha confermato che quella infrazione del cambio corsia non andava sanzionata nel modo con il quale è stata fatta”.
Ad evidenziarlo il sindaco Pippo Midili che richiama i 4000 verbali sino ad ora annullati dalla segretaria generale Andreina Mazzù che, il mese scorso, ha avocato a sé l’intera materia, comunicando che si attende l’esito dell’istruttoria delle sanzioni relative all’ultimo periodo nel quale sono avvenute le contestazioni per procedere, lì dove ricorrono i presupposti, all’annullamento degli stessi, ancor prima che a pronunciarsi siano i vari giudici di pace, ai quali centinaia di automobilisti multati si sono rivolti. Automobilisti che ovviamente non subiranno a questo punto ovviamente neppure la temuta decurtazione dei punti dalla patente.
“Siamo riusciti a chiudere una vicenda che ha determinato – prosegue Midili – anche un danno di immagine per l’Amministrazione che – voglio ribadirlo ancora una volta – non è avversaria o nemica dei cittadini”. Al riguardo il Sindaco ha inteso anche “stigmatizzare” alcune posizioni, “assunte anche da qualche organo di stampa on line che non ha esitato a criticare, dal punto di vista personale e non politico, e questo è grave, l’assessora De Gaetano che invece sin dal primo momento, con impegno e competenza ha cercato di definire la problematica evitando polemiche”.

Allo stesso modo – conclude il primo cittadino – non posso non esprimere disappunto che chi, in modo populistico, ha cercato la confusione nella vicenda del semaforo, considerando allo stesso modo coloro che hanno fatto l’infrazione passando con la lanterna rossa e sperando di farla franca. Questi automobilisti, e sono stati tanti, dovranno pagare la multa e andare incontro alla sanzione accessoria perché non hanno, non possono averla, alcuna giustificazione per aver messo a repentaglio la loro e l’altrui incolumità.”

Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Vincenzo Majorana
Vincenzo Majorana
11 mesi fa

Alla fine è stata presa la soluzione più semplice, annullare tutto…chi ha pagato resta fregato, chi no l’ha fatta franca e chi ha rispettato il codice della strada è stato preso in giro…Complimenti all’amministrazione che ha innescato un “tutti contro tutti” inutile e dannoso per tutta Milazzo..

paolo
paolo
11 mesi fa

mancano parecchi verbali in quegli elenchi(sempre di cambio corsia) siete solo ridicoli,avete creato un caos ed un danno immane alla gente ed ancora non risolvete? dovete annullare tutti i cambi corsia e non omettere parecchie multe che mancano all’appello,dall’albo pretorio si vede tutto

Giuseppe
Giuseppe
11 mesi fa

La cosa ridicola e assurda che hanno difeso chi non ha pagato e a chi non hanno inviato i verbali per il cambio corsia. Me ne ricorderò alle prossime elezioni.

Giovannino
Giovannino
11 mesi fa

Se non avrò quanto ingiustamente versato col c… Che rivotero midili

Giovannino
Giovannino
11 mesi fa

Ma qualcuno mi sa spiegare se non ho commesso infrazione ed ho pagato il verbale non posso avere di ritorno quanto ho ingiustamente pagato.