Un cartellone estivo ricco di eventi, che saranno ospitati in massima parte tra Castello, Atrio del Carmine, Palazzo D’Amico e Villa Vaccarino, quello che ha presentato il sindaco Pippo Midili in conferenza stampa, alla presenza anche dell’assessore Francesco Alesci, premettendo intanto che quest’anno la progettualità sarà allungata fino al 6 gennaio 2023, con manifestazioni in tema con il periodo natalizio e di capodanno.

Quindi, avvio del programma con un giardino letterario a Villa Vaccarino dove si svolgerà una interessante rassegna con 6 appuntamenti con la partecipazione di illustri personaggi noti e impegnati nel mondo della cultura. Apertura che sarà effettuata da Massimo Giletti giorno 9 luglio, ed a seguire saranno ospiti Catena Fiorello, Pietro Grasso, Felice Cavallaro, Totò Cascio e Safiria Leccese con il libro “La ricchezza del bene”. Al giardino letterario saranno presenti studiosi, professionisti, uomini di cultura ed altri che dialogheranno con gli autori dei libri, in quella che è un’iniziativa curata dalla locale Pro Loco. In un angolo dedicato allo sport è prevista la presenza di Ciro Ferrara, ex calciatore della Juventus che parlerà della sua esperienza e di quella di Maradona, e Francesco Bertoli, ex campione della pallavolo italiana e mondiale. All’interno del giardino letterario –ha detto il sindaco- ci sarà spazio anche per diversi scrittori locali. Passando a Palazzo D’Amico, a Vaccarella prevista la Festa del Mare con 2 momenti all’interno del Palazzo, si parlerà di pesca sostenibili, e poi sarà il momento di iniziative all’interno dell’Area Marina Protetta, con mostre fotografiche e di pittura, nonché organizzazione di convegni. Con il Gran Galà del Mare previsti giorni dedicati pure alla Blu Economy.

Il clou degli eventi al Castello sarà caratterizzato da avvenimenti riguardanti il circuito enogastronomico per promuovere le eccellenze del territorio mamertino puntando proprio sull’enogastronomia. Si svolgeranno a tal fine 4 giornate (4-5-6-7 settembre) con “Milazzo Gourmet” e previsione al suo interno di mostre sul cibo sostenibile e sul settore alimentare. All’inizio previsti eventi dedicati al vino e al percorso di trasformazione dell’uva in vino, e poi, con la presenza ed in collaborazione con wwf Italia, mostra dedicata anche al pescato sostenibile, in coincidenza con la giornata mondiale della FAO. Tornando ancora al Castello, saranno diversi e importanti i momenti musicali, iniziando con InCanto Mediterraneo che si svolgerà all’esterno del Castello e a seguire un concerto di beneficenza organizzato da un gruppo milanese.

Ad agosto, dal 7 al 10, presenze straniere di ritorno al Mish Mash Festival, che negli anni scorsi ha fatto registrare una massiccia presenza di diverse migliaia di appassionati che hanno osannato i numerosi gruppi musicali presenti. Sempre al Castello Teatri di Pietra, evento che gode del patrocinio del Ministero dei beni culturali che avrà la partecipazione di importanti compagnie che verranno a recitare, per concludersi con “Passato Pasolini”, interessante vicende del protagonista. Altro appuntamento di ritorno, dopo il periodo della pandemia, il Milazzo Film Festival dal 20 al 24 luglio, che promette un’edizione eccezionale, guardando con ottime prospettive al futuro –come ha lasciato intendere il sindaco-. Previsti spettacoli di danza con scuole locali e manifestazioni teatrali anche con compagnie locali.

Particolare attesa per il Festival delle Stelle, con previste proiezioni cinematografiche che si articoleranno tra Castello ed Atrio del Carmine, e c’è l’impegno per un‘anteprima nazionale che sarà presentata proprio a Milazzo. Il lungo periodo che va dal 15 luglio a fine agosto vedrà trasformata la Marina Garibaldi in un centro-laboratorio per artisti con varie esibizioni programmate e momenti di incontro. Ci sarà la tradizionale Sagra del pesce a Vaccarella, mentre salta quest’anno la Sagra del melanzana dopo oltre 25 anni di manifestazione.

Previsto il Festival Internazionale degli Scacchi al Castello, che si trasformerà poi in un regno di epoca medioevale. Per la festa di Santo Stefano (giorno 2/9) si svolgerà il palio delle contrade organizzato dal Kiwanis Club ed una serata rossoblù riservata ad artisti milazzesi. “E questo –ha detto Pippo Midili concludendo- vorremmo che diventasse un appuntamento fisso per la festa del Patrono”. Comunque il programma dettagliato, con location, date, eventi e orari, sarà in distribuzione in settimana entrante, e le varie manifestazioni saranno precedute da conferenze stampa. Intanto, per il 29 è in programma quella per il Festival del mare, mentre il giorno successivo sarà presentato InCanto Mediterraneo.

Condividi questo articolo
guest
16 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Barcmer
Barcmer
1 mese fa

Sì agli eventi culturali,ma purtroppo a Milazzo non esiste il turismo culturale ma esiste il turismo colturale (faciulina paisana).

Scappetta
Scappetta
1 mese fa

Quando un affidamento sul depuratore …. Presto

Iaso
Iaso
1 mese fa

Grande sindaco, continua la rivoluzione ecologica, posti a sedere sull immondizia e biglietto ridotto per le famiglie di blatte e topi. Che vergogna …

UnMilazzese
UnMilazzese
1 mese fa

Ma, per il Mish Mash, ci sarà, come lo scorso anno, lo stesso scempio all’interno dei terreni della Fondazione Lucifero orchestrato dal Manipolo di Individui che la gestisce quella porcheria di finta AMP oppure il Manipolo sarà escluso e lo si farà in altro luogo più adatto?

Il Premier
Il Premier
1 mese fa

Se Giletti scoprisse tutto lo schifio che c’è al comune potrebbe fare 2 anni di trasmissione!