Al via oggi in piazza San Papino i lavori per la realizzazione del parco inclusivo che prevede anche l’allestimento di un’area calisthenics che è stata donata alla città dalla ditta Planeta. Ad eseguire i lavori sarà la ditta Puca Costruzione di Milazzo per una spesa di 54 mila euro, somma invece ottenuta attraverso un finanziamento previsto dal Fondo di sviluppo e coesione per le infrastrutture sociali.
L’intervento – come ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici, Santi Romagnolo – prevede la fornitura e installazione di attrezzature ludiche in una porzione di area della piazza San Papino, già destinata a parco giochi. Ci sarà quindi la sostituzione dei giochi esistenti ormai vetusti, compresa la realizzazione della pavimentazione in gomma colata antitrauma. Sarà mantenuta la vegetazione esistente.
La vera novità sarà la realizzazione all’interno dell’area, di un parco pubblico di calisthenics, una vera e propria palestra all’aperto, rientrante in un’altra progettualità che coinvolge in Sicilia cinque Comuni: Palermo, Menfi, Noto, Castiglione di Sicilia e Milazzo.

Il calisthenics noto anche come street workout è una disciplina in forte sviluppo sia nelle giovani età che tra gli over 50. L’impianto consente di svolgere attività sportiva a più sportivi contemporaneamente i quali possono eseguire un numero infinito di esercizi a corpo libero con l’ausilio della struttura che prevede diverse stazioni, chiunque, anche senza un allenamento precedente può eseguire esercizi partendo da un livello per principianti per arrivare a quelli più difficili e spettacolari, che richiedono anni di allenamento. Verrà collocata una tabella informativa con tutte le istruzioni per svolgere gli esercizi. «Un’iniziativa che ci consente di conseguire due risultati importanti nello stesso tempo: dare a tutti i cittadini un’opportunità in più di fare attività sportiva all’aperto e valorizzare l’area di San Papino che da tempo era in stato di abbandono – dice  il sindaco Pippo Midili – ampliandone la fruibilità e, magari, creando anche i presupposti per organizzare eventi e piccoli contest in discipline, come il calisthenics, particolarmente attrattive. Soprattutto in questo periodo, segnato dal Covid un’area destinata allo sport all’aperto è fondamentale. Crediamo che ogni nuova proposta sul territorio dedicata a ragazzi e giovani sia una ricchezza per tutta la comunità».

guest
6 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Salvo
Salvo
11 mesi fa

Qualunque cosa si faccia, c’è sempre qualcuno che trova di criticare, io sono milazzese, ma mi vergogno che in questa città si sappia solo criticare.

Francesco
Francesco
11 mesi fa
Reply to  Salvo

La questione è un’altra: perché annunci in pompa magna di cantieri solo iniziati?????? Li facessero a fine lavori!!! Perché, purtroppo, per quanto assurdo possa sembrare, questi lavoretti spesso e volentieri vengono ultimati dopo mesi (quando vengono ultimati…)

cat
cat
11 mesi fa

raga, sono esattamente le stesse attrezzature messe al Tono oltre un decennio fa. Per favore, meno sensazionalismo su cose che hanno poco o nulla di nuovo, e che non capisco come mai potrebbero cambiare lo stato delle cose!

Tino
Tino
11 mesi fa

Tutti puca li fa

cat
cat
11 mesi fa
Reply to  Tino

che poi mettere due giochi per bambini, vista la collocazione, non avrebbe avuto più senso? si fa ginnastica lì, a due centimetri dal traffico?

Enzo
Enzo
11 mesi fa
Reply to  cat

Bravo