Diecimila euro per ripristinare l’impianto di videosorveglianza comunale. E’ stata approvata dal dirigente del settore Lavori pubblici e patrimonio la determina con la quale si affida alla ditta Tcn Telecomunicazioni srl di Milazzo l’incarico di procedere alla manutenzione straordinaria dell’impianto sulla scorta del progetto redatto dagli uffici comunali. L’intervento prevede il ripristino della funzionalità della rete, compresa la sostituzione degli apparecchi guasti o mancanti perché nel tempo sono stati oggetto di furto o atti vandalici.
In atto sono 32 le telecamere installate sul territorio mamertino. Queste le zone interessate: piazza Sant’Antonio (zona Capo Milazzo), Borgo, Centro Urbano, piazza Ngonia Tono, piazza San Papino lungomare Garibaldi, piazza Duomo, piazza della Repubblica, piazza Nastasi, via dei Mille, piazza XXV Aprile, lungomare di Ponente, via Stefano Trimboli (nei pressi della scuola), via San Paolino Zirilli, via Tommaso De Gregorio, piazza Peppino Impastato, via Ciantro (all’interno del parco giochi), via San Marco (in prossimità del centro sociale), piazza Stazione.
«La sicurezza della città passa attraverso un efficiente sistema di videosorveglianza – ha detto il sindaco Pippo Midili – che oltre a rappresentare un deterrente ad azioni illegali fornisce un importante contributo alle forze dell’ordine in occasione di episodi criminosi».

Il primo cittadinno annuncia anche l’intenzione di potenziare la videosorveglianza del territorio non solo attraverso la sistemazione dell’attuale impianto ma sfruttando le opportunità offerte dal Ministero dell’Interno attraverso dei protocolli con le varie prefetture.

Condividi questo articolo
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
laverità
laverità
1 mese fa

il problema è l’affidamento del progetto agli uffici del comune..mamma mia… in che mani siamo?

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

E piazza perdichizzi? È per bellezza quella telecamera che c’è installata?

giovanni
giovanni
1 mese fa

buon giorno speriamo non sia il solito annuncio di propaganda come il ripristino dei lampioni in marina che effettivamente anno lavorato un paio di giorni e poi sono spariti e tutto e come prima penso sia meglio le cose prima si fanno e poi si dicono LA CAMPAGNA ELETTORALE E FINITA ADESSO BISOGNA FARE.buon lavoro

SalvoC.
SalvoC.
1 mese fa

Chi non ha da nascondere può esserne solo felice.