Il centro commerciale naturale sarà interlocutore privilegiato dell’assessorato comunale allo Sviluppo economico guidato da Maurizio Capone nell’ambito della pianificazione che riguarda il rilancio del commercio cittadino. Basta, dunque con frammentazioni e piccole associazioni (spesso mai costituite) che rappresentano solo pochi operatori. L’assessore Capone, incontrando il presidente del CCN, Pippo Russo ed alcuni componenti ha spiegato il cambio di passo e la sua intenzione di evitare una frammentazione di organismi ed associazioni legate al mondo commerciale e di puntare invece su un dialogo col Centro commerciale, già costituito ed operativo, al fine di rendere più rapida la definizione delle problematiche esistenti.

Per questo – ha detto Capone – eviterò anche di costituire una ulteriore Consulta dei commercianti. Mi auguro quindi che le adesioni degli operatori al Centro commerciale crescano per poter operare con un unico, comune obiettivo”.
«Siamo contenti che l’assessore abbia riconosciuto la serietà e l’autorevolezza della nostra associazione – ha commentato il presidente Pippo Russo – tra l’altro l’adesione al CCN permette anche di essere presenti in caso di erogazione di finanziamenti da parte dei vari enti regionali ed europei, trattandosi di un soggetto con uno statuto approvato dal notaio e riconosciuto a vari livelli».

 

Condividi questo articolo