All’istituto Guttuso riprendono le lezioni.  La complessa macchina delle attività si è mossa studiando gli strumenti organizzativi migliori per la sostenibilità e la prevenzione di assembramenti di persone: entrate, uscite e intervallo, ad esempio, sono scaglionati negli orari e diversificati per classi. La pianificazione condotta in estate dalla dirigente Delfina Guidaldi, e dal suo staff, è stata un successo. Ha consentito la ripresa di tutte le attività della scuola nel rispetto delle misure anti-covid. Al Guttuso a giugno-luglio sono stati effettuati in presenza gli Esami di Stato e gli esami di ammissione per i candidati esterni, già nel mese di luglio sono state redatte e pubblicate le planimetrie delle aule con gli ingressi diversificati, il posizionamento delle sedute, le indicazioni dei percorsi, le necessarie integrazioni del Regolamento di Istituto, dal 2 settembre si sono tenuti i corsi di recupero a vantaggio degli alunni ammessi all’anno scolastico 2020-21 con Piano di Apprendimento Individualizzato.

Per condividere gli elementi informativi atti a tutelare la salute dei lavoratori, – docenti e Ata-, nonchè degli alunni e di chiunque si introduca nell’ambiente scolastico, il personale è stato formato sulla sicurezza con specifiche attività di aggiornamento; altre misure di formazione sono state messe a punto sulla DDI (didattica digitale integrata). I docenti del Guttuso, in servizio dal 24 agosto, hanno già effettuato riunioni di Collegio, di Consiglio di Istituto, di Dipartimento e di Sottodipartimento, di consigli di classe. Hanno sperimentato nel lockdown forme di insegnamento innovative, digitali; pur felici di riprendere il contatto umano e la didattica in presenza, sono pronti a qualunque evenienza, nel delicato momento che si sta attraversando, e a riattivare la didattica a distanza- se necessario- con le migliorie dettate dall’esperienza condotta. Consapevoli che unità e corresponsabilità sono punti di forza della loro comunità educante.

Nonostante manchino ancora i banchi monoposto, l’attività d’aula si è avviata bene: al Liceo Artistico si svolgono lezioni totalmente in presenza, su sei giorni settimanali, all’indirizzo del Professionale per l’Ospitalità e l’accoglienza alberghiera la didattica è diversificata. Al Professionale le lezioni sono totalmente in presenza per gli alunni del primo biennio, più piccoli, e distribuite su sei giorni settimanali; gli alunni del terzo, quarto e quinto anno fruiscono di lezioni frontali in presenza per quattro giorni settimanali e della didattica digitale integrata per gli altri due giorni; si è valutato che questa soluzione fosse da applicarsi agli studenti più grandi, con età, competenze e dotazioni tecnologiche più alte. All’indirizzo Professionale la rotazione a turno di sei-sette classi al giorno alleggerisce di presenze la scuola senza smembrare i gruppi; inoltre, sempre per la sede di Via Risorgimento – per ulteriormente ospitare la numerosa utenza- sarà realizzata a breve una struttura leggera di mq 12×12 da allocarsi nel cortile retrostante.

Il patrimonio di esperienze e di competenze acquisite in questo particolare momento storico non va disperso.

Condividi questo articolo