Trascorse le due settimane di prova, si andrà avanti con l’isola pedonale nei week-end. Lo ha comunicato l’Amministrazione ai titolari dei ritrovi e ai commercianti nel corso di due diversi incontri tenuti al Palazzo Municipale ai quali hanno partecipato il Sindaco con gli Assessori Ruello e Schiavon. 
Non ci saranno modifiche sostanziali: contrariamente a quanto si pensava, solo una estensione nel tratto tra Piazza Caio Duilio e la Chiesa del Carmine, nuovo punto di ritrovo dei giovanissimi chiamata in bevo “i cavalli” per la presenza di una fontana con le sculture di quadrupedi.  Per le auto provenienti dalla via Cassisi dunque svolta obbligata verso via Piraino. 
Nessuna modifica per quel che concerne il tratto tra la Marina Garibaldi e Vaccarella che sarà sempre “carrabile” e raggiungibile. 
Confermati per il momento anche gli orari: dalle 20.30 alle 02.00. 
L’Amministrazione ha in ogni caso ribadito la disponibilità a ulteriori proposte formalizzate dalle associazioni interessate.

Da domani sera, quando, alle 20.30 scatterà il divieto di transito nelle strade interessate, sarà anche garantito l’intrattenimento musicale da parte dei gestori. 
Un aspetto questo che è stato discusso in un confronto avuto con  una delegazione dell’associazione “Milazzo Food & Beverage”.
 Anche i negozi del centro commerciale naturale venerdi e sabato apriranno dalle 22 a mezzanotte in concomitanza con l’ avvio dei saldi estivi.

Si è affrontato anche il tema della viabilità. Si continuerà nell’informazione attraverso la cartellonistica e i social al fine di dissuadere gli automobilisti a dirigersi verso il centro. Ponente, con le zone indicate in cartina, resta l’area indicata per il parcheggio raggiungendo a piedi tutto il centro cittadino. L’intento principale è quello di evitare lunghe file di automobilisti con una informazione capillare con la collaborazione di commercianti e ristoratori. In tal senso si è attivata  l’assessore Ginevra Schiavon.

Sempre ieri il sindaco ha comunicato ai ristoratori di aver firmato l’ordinanza che modifica gli orari di vendita e somministrazione delle bevande alcoliche e superalcoliche per prevenire situazioni di aggregazione notturna. 
L’orario  di chiusura al pubblico di bar, pub, ristoranti è fissata alle 02.30, senza possibilità di accogliere nuova clientela. Dalle 02.00 alle 02.30 sarà consentita la somministrazione di alimentati e bevande soltanto ai tavoli.  Confermato invece il divieto nel corso della settimana di somministrare bevande per asporto dopo le 21.

Condividi questo articolo
3.159 visite
guest
10 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Oratipassa
Oratipassa
1 mese fa

Eh la movida è essenziale per vivere, chissà dove dorme il sindaco

senzapelisullalingua
senzapelisullalingua
1 mese fa
Reply to  Oratipassa

Di dormire dorme certamente e profondamente così come tutta l’amministrazione da quattro anni …

Sarino
Sarino
1 mese fa

In qualunque città del nord o all’estero, i parcheggi sono al centro, in parcheggi sotteranei o “Palazzi Parcheggio”. I parcheggi vanno programmati ed inseriti nel piano regolatore della città, finanziati e realizzati: tutto il resto sono chiacchiere da bar. Possibile che non si può vincolare a parcheggio l’area “ex Puglisi” ?

frenk
frenk
1 mese fa

l’idea ci può stare ok,ma il tutto è organizzato con i piedi….un paese totalmente allo sbando soprattutto il sabato sera,caos per le strade limitrofe,gente che vuole entrare con l’auto direttamente nella zona pedonale…fatele le cose ma bene,controlli,vigili,navette e parcheggi fuori dal centro,se non le sapete fare le cose è meglio che lasciate il ttutto com’è,tanto il paese è allo sbandototal

Peppe
Peppe
1 mese fa

Dovete fermare le auto fuori citta . Pedonalizzazione tutto il centro e non.dalle 20.30 ma molto prima e per tutti i giorni della settimana. Creare posteggi veri area ex stazione. Area mercato. Creare servizi per raggiungere il centro. Ma l’organizzazione non è roba vostra.

pippo
pippo
1 mese fa
Reply to  Peppe

no è l’organizzazione il problema e che secondo me un’idea così bella (x me) non è accettata da molti millazzesi che vogliono “passiare” con la macchina. O comunque vogliono usare di più la macchina per spostarsi. Se il popolo vuole, primo o poi la politica deve adeguarsi ma in questo caso lei è come me in minoranza.

Peppe
Peppe
1 mese fa
Reply to  pippo

Veda Pippo..il discorso è molto complicato e in poche righe si rischia di essere fraintesi. Ma la buona politica ha anche una funzione educativa. La polis indica una prospettiva non si limita alla mera gestione. Si sieda in una qualsiasi panchina ed ascolti il popolo che ne ha per tutti quando i politici per raccogliere qualche voto rincorre la pancia della gente si ha il populismo..

milazzese 1
1 mese fa
Reply to  Peppe

Sarebbe un’ottima idea, ma di contro sarebbe la fine definitiva di tutte quelle piccole attività commerciali rimaste.

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

Che incompetenza,le macchine e i motori dove si dovrebbero parcheggiare?Bah