Grazie ai volontari la spiaggia del Tono è ritornata pulita (FOTO OGGI MILAZZO)

I volontari ci hanno impiegato una settimana a riempirli, ora la scommessa è quanto ci metterà la SuperEco e l’assessorato all’Ambiente guidato da Ciccio Italiano a recuperare i 180 sacchi neri accatastati ordinatamente nell’arenile.

Centottanta sacchi. E’ questo il risultato della pulizia effettuata alla ‘ngonia Tono da volontari che per tutta la settimana hanno lavorato dalle 7 del mattino a mezzogiorno. Sono stati recuperati quintali di plastica e legname restituiti dal mare durante le mareggiate. Inizialmente c’era solo Roberto, un residente che prima della pandemia viveva a Londra dove lavorava nel settore alberghiero, e un suo amico (vedi video intervista di Oggi Milazzo cliccando QUI) . Con il passaparola, nel corso della settimana si sono avvicinati altri volontari che con rastrello e sacchi neri hanno contribuito a ripulire una delle parti più belle di Milazzo che, però, ogni anno, a causa delle mareggiate, prende in carico tutti i rifiuti del mare chd a sua volta provengono dai fiumi del mela diventati vere e proprie discariche (tra i rifiuti raccolti anche cofani di automobili) .

Ora tocca alla Supereco, la ditta che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, e all’assessore Italiano non rendere vano l’impegno dei cittadini che gratuitamente si sono sostituiti all’ente municipale. Lo scorso week end ne erano stati riempiti una ventina ma nessuno è andato a ritirarli.

Ancora nessuna novità per la pulizia delle spiagge. La gara è andata deserta e si sta avviando l’iter per un secondo tentativo.  

Il volontario Roberto impegnato nella pulizia della spiaggia al Tono di Milazzo (FOTO OGGI MILAZZO)

Condividi questo articolo
2.320 visite

8
Rispondi

avatar
400
6 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
8 Comment authors
PieroOmero67Filippo de Silvacittadino che osservaPaolo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Piero
Ospite
Piero

Quello che si butta ci viene restituito , io l’avrei lasciata così per far capire anche a chi va a mare in estate che quello che lasci lo ritrovi e che la spiaggia e di tutti , e che non e colpa del comune se la spiaggia e sporca ma di tutti noi . Noi abbiamo ritrovato i resti di tombe romane , nel futuro troveranno spazzatura ,

cittadino che osserva
Ospite
cittadino che osserva

quanto ci vorrà per ripristinate le varie discese alla spiaggia che le mareggiate hanno distrutto? E chi li dovrà sistemare? Chi vivrà vedrà!

Paolo
Ospite
Paolo

Tutto questo finirà quando tutto inizieranno a pagare i tributi locali. Se il sindaco non è in grado di garantire la riscossione dei tributi, allora si rimuove x danno erariale.

Omero67
Ospite
Omero67

E lo sostituiamo con uno eletto da quelli che non pagano i tributi?

Little Star
Ospite
Little Star

Senza polemica… semplicemente GRAZIE ragazzi.

Lulu
Ospite
Lulu

Tutto il rispetto per questi soggetti volontari che hanno sacrificato il loro tempo per il bene della città, però dobbiamo ricordarci che la pulizia delle spiagge è un’attività ordinaria che il comune deve garantire e che noi cittadini paghiamo bello caro e salato. Deve essere il Comune a pulire così come pretendono i nostri soldi e non solo la spiaggia ma tutta la città.