I problemi di una condotta vetusta e l’assenza di una programmazione di ristrutturazione della rete negli ultimi venti anni stanno creando non pochi problemi alla distribuzione idrica a Milazzo. E il futuro non sembra roseo. Tutta la notte i rubinetti sono rimasti a secco.

Nelle ultime settimane i guasti si sono susseguiti e i danni sono stati contenuti grazie al tempestivo intervento degli operai supervisionati dal responsabile del settore, Franco Calderone, e dell’assessore ai Lavori Pubblici Ciccio Italiano, entrambi presenti sul posto. Dall’inizio dell’anno sono stati centinaia se si comprendono le  piccole perdite.

Ieri mattina il primo guasto in zona San Papino che ha lasciato al secco il centro cittadino. Per fortuna il tutto è stato risolto nel giro di due ore. La sera, però, intorno alle 8,30, i rubinetti hanno ricominciato a gorgogliare. Questa volta problemi più gravi in zona San Giovanni e via Pistorio. Necessario anche l’intervento degli operai all’adduttrice Floripotema (per trovare il punto si è seguita tutta la condotta da Santa Lucia del Mela fino a Milazzo). Gli operai hanno dovuto sospendere ieri sera alle 22 i lavori a causa del buio ed hanno ultimato stamattina.

L’acqua ritornerà in tutte le case non più tardi delle 14, il tempo riempire le vasche.

Condividi questo articolo