Curare il mal di testa senza farmaci. A Milazzo si può. Lunedì 13 e venerdì 17 maggio saranno organizzate due giornate di visite neurologiche e valutazioni fisioterapiche in quello che è diventato un centro di riferimento per la provincia di Messina per sensibilizzare coloro che soffrono di mal di testa ad un innovativa metodologia di cura senza medicine. Ad accogliere il paziente che in queste due giornate godrà di uno sconto esclusivo sarà un network multidisciplinare  di professionisti esperti in questo tipo di valutazione medica (clicca qui).

Fra l’altro la Clinica del mal di testa di Milazzo si impreziosisce della figura del neurologo specialista cefalee. Si tratta del dottore Riccardo Lo Presti che entra a far parte dell’equipe del Poliambulatorio Orice di via Colonnello F. Bertè, 70 specializzata nella diagnosi, la prevenzione, la cura e riabilitazione delle principali forme di cefalea. 

Le condizioni croniche o persistenti aumentano ogni anno perché molte persone non hanno ancora una diagnosi precisa, seguono cure per proprio conto con nessun risultato o ricevono terapie non aggiornate e continuano a soffrire. Il network della Clinica del mal di testa nasce proprio per loro, al fine di dare una risposta scientifica e precisa a un problema mal affrontato e mal gestito.

STOP ALLE CURE FAI-DA TE. «Queste giornate– spiega il direttore della clinica, il dottore Pino Riolo – sono rivolte a tutti coloro che soffrono di mal di testa, a chi si sta curando col “fai-da-te” o si limita a seguire indicazioni generiche o chi, più grave, soffre di questo disturbo da mesi o anni senza riuscire a guarire. La visita serve per inquadrare il tipo di cefalea che si ha davanti e valutare la terapia più idonea da seguire. Lo screening è un inquadramento veloce che attraverso questionari e test ci permette di avere un’idea della condizione. Sarà necessaria poi una valutazione medica più specifica per completare il quadro e definire il percorso terapeutico più idoneo e corretto secondo le attuali linee guida internazionali. Per questa giornata sarà con noi il dottor Riccardo Lo Presti, medico Neurologo».

Il dottore Riolo, direttore del Poliambulatorio ed esperto di fisioterapia e osteopatia per cefalea secondo l’approccio CdMT, verificherà il ruolo e l’influenza dei muscoli e delle articolazioni cervicali e mandibolari . «Siamo davanti a qualcosa di nuovo nella valutazione, gestione e cura delle cefalee, dove, grazie alla scientificità e professionalità dei mezzi utilizzati, si arriverà al risultato sperato», sottolinea.

IL NETWORK. La CdMT è un network nazionale multidisciplinare di vari professionisti esperti in cefalea: medico neurologo, fisioterapista, nutrizionista, psicologo, specialista in attività motorie preventive e adattate. Tutti collaborano sinergicamente per la gestione globale della persona che soffre di cefalea  e che necessita precise indicazioni di prevenzione, cura, riabilitazione, esercizio, nutrizione e altro ancora. Quindi terapie farmacologiche ove indicate e terapie non-farmacologiche perché ogni paziente ha una sua storia e necessita un trattamento ad hoc.

IL SINTOMO PIU’ DIFFUSO AL MONDO. Circa la metà della popolazione mondiale soffre di una forma di cefalea. Il mal di testa è con il mal di denti e la febbre il sintomo più diffuso al mondo. Tutti nella vita sperimentano almeno un episodio di mal di testa. Le forma di cefalea primarie più comuni sono l’emicrania e la cefalea di tipo tensivo, che è la più diffusa al mondo. Questi disordini neurologici comportano serie disabilità che minano gravemente la vita famigliare e lavorativa.

Per info e/o prenotazioni telefonare al numero 0909222866 oppure clicca qui.

(ARTICOLO PUBBLI – REDAZIONALE DEL POLIAMBULATORIO ORICE PER OGGI MILAZZO)

Condividi questo articolo
3.828 visite