Il Dipartimento regionale dell’Ambiente ha approvato la convenzione sottoscritta con Arpa per la realizzazione di una rete di rilevamento automatica o semiautomatica, attivabile in tempo reale, per campionare e caratterizzare gli odori nell’area a elevato rischio di crisi ambientale del comprensorio del Mela. La somma a disposizione è di quasi 300 mila euro.

Da sempre il problema degli odori molesti è all’ordine del giorno nel comprensorio. Numerose le denunce delle associazioni ambientalisti al Tribunale di Barcellona. A chiedere centraline per monitorare i cattivi odori provenienti dalla zona industriale è stato anche il sindaco di San Filippo del Mela, Gianni Pino, che le ha chieste esplicitamente nel corso di una recente audizione alla commissione regionale del’Ars in materia di Ambiente.

L’arpa con le centraline potrà avviare il “Progetto per la valutazione delle molestie olfattive nell’Aerca del Comprensorio del Mela”.

Condividi questo articolo