I titolari dei contratti sono deceduti da anni o le aziende chiuse da tempo eppure i contatori non solo non sono stati disattivati ma, anzi, nella stragrande maggioranza dei casi continuano a consumare acqua senza che vengano pagati i relativi costi. Sono quasi 1500 su 16 mila utenze.

Il sindaco di Milazzo Giovanni Formica ha dato disposizione agli uffici sottolineando che se entro gennaio non verranno regolarizzati i contratti dovranno disporre l’immediato taglio delle utenze. Nel 2017 il comune ha emesso bollette per un totale di 2 milioni 700 mila euro. Le morosità ammontano ad oltre un milione e mezzo di euro. Il consiglio comunale in passato aveva dato tempo ai cittadini per fare le volture prevedendo che non si pagasse la multa e che i costi fossero limitati ai bolli, ma pochi si sono adeguati.

Condividi questo articolo
3.049 visite

7
Rispondi

avatar
400
7 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
PeppeCittadina MilazzesePasquinoA2Acittadino super incazzato Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Peppe
Ospite
Peppe

Ma scusate se un vivo PAGA un contatore intestato ad utente deceduto è moroso? ??? L’importante che l’utenza è pagata. O no??

Cittadina Milazzese
Ospite
Cittadina Milazzese

Mi viene da dire che siamo alla deriva..a proposito di acqua!

Pasquino
Ospite
Pasquino

Il problema non è chi non ha fatto la voltura e paga a nome del deceduto, il problema sono quelli che NON PAGANO affatto.
Ma spesso si parla (e si scrive) solo per fare “polverazzo”.

A2A
Ospite
A2A

Ntha luffici c’e’ troppa zavorra

cittadino super incazzato
Ospite
cittadino super incazzato

nel 2015 ho fatto la voltura pagando il dovuto con le marche da bollo, ma ancora nel 2018 le bollette che ho pagato, escono a nome del proprietario deceduto. A chi si deve tagliare la linea?