Pacifica contestazione di fronte al Paladiana da parte di un gruppo di cittadini che con cartelloni e slogan hanno protestato in occasione di un incontro della “Lega per Salvini” organizzata per scambiarsi gli auguri di Natale.

Da sinistra: Andaloro, Cantarella, Francilia. Saporita, Ragusi (FOTO OGGI MILAZZO)

Il gruppo prima ha tentato di accedere all’interno della sala a vetri e poi ha esposto striscioni. Dopo avere avuto un dialogo con il consigliere comunale Alessio Andaloro, promotore dell’incontro, in cui hanno espresso dissenso per i valori del partito di Salvini, sono andati via. Sul posto erano presenti le forze dell’ordine che hanno vigilato è consentito lo svolgimento della manifestazione.

All’incontro hanno partecipato un centinaio di simpatizzanti che hanno ascoltato gli interventi di Andaloro, Fabio Cantarella, responsabile regionale Enti Locali e futuro candidato alle elezioni Europee; Matteo Francilia, responsabile provinciale Enti Locali; Pino Ragusi, già candidato a Sindaco della Lega, Mario Saporita, in rappresentanza del circolo di via Cumbo Borgia.

I partecipanti all’incontro della Lega alla Sala a Vetri (FOTO OGGI MILAZZO)

Condividi questo articolo

guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Azuele
Azuele
2 anni fa

Mancava il vero protagonista:
Lorenzo Italiano, il candidato a Sindaco di Alessio Andaloro.
Questa volta ha preferito mandare avanti il suo portavoce.
Ma c’era… c’era nell’aria e nelle truppe cammellate di proprietà, schierate come soldatini.

Paolo
Paolo
2 anni fa

Il nuovo carro del potenziale vincitore è arrivato a Milazzo, e le pecore bisognose di un padrone, si son subito accodate per “essere presenti”. Siamo all’ennesima farsa del popolo votante milazzese, incapace di una linea coerente, ma che necessita sempre di un padrone del quale essere il “servo fedele”, sino al nuovo capobranco. Non cambia nulla sotto il sole, mediocre, della politica milazzese!

Gaetano
Gaetano
2 anni fa
Reply to  Paolo

Ci meritiamo ciò che siamo: cani randagi alla costante ricerca di un nuovo padrone, con la perenne speranza che questo ci possa lanciare anche un piccolo osso da spolpare. Inutile amareggiarsi, siamo un paese di cannavazzi !

Melo
Melo
2 anni fa

Pieno sostegno, a chi democraticamente ha contestato questi, opportunisti, razzisti d’italia, fino a ieri antimeridionali

peppe nasello
peppe nasello
2 anni fa

Sono solo opportunisti senza alcuno senso della vergogna se domani venisse qualcun altro, con valori totalmente opposti, e che gli può aprire uno spiraglio di apparente luce personale, sarebbero a correre dall’altra parte, la dignità per queste persone è da lasciare ai fessi. Stanno mettendo nelle mani dei carnefici il meridione.

Carmelo
Carmelo
2 anni fa
Reply to  peppe nasello

Non sarebbe una novità, ad ogni elezione si passa da destra a sinistra come un banale cambio di mutande.

Lucio
Lucio
2 anni fa
Reply to  peppe nasello

Da un nasello non ci si poteva aspettare altra risposta: contunua a fare il nasello che e’ meglio

Peppe nasello
Peppe nasello
2 anni fa
Reply to  Lucio

Caro Lucio sarebbe bello fare con te e tutti i signori della foto una discussione sugli “alti” valori sociali e di interesse della collettività che stanno dietro certe scelte ……