Un’azione popolare nel processo contro la Raffineria di Milazzo accusata di danno ambientale. E’ quello che promuove il Cad Sociale di Milazzo guidato da Peppe Marano il quale promuove una costituzione di parte civile di massa contro l’azienda petrolifera nel caso – attraverso i suoi vertici  – venisse rinviata a giudizio. Stamattina nella sala a vetri del Paladiana Marano, insieme agli avvocati Antonio Giardina e Giuseppe Imbruglia, hanno fatto un punto sul processo penale per “disastro colposo” che rischiava di subire una battuta d’arresto se i vari comitati ambientalisti non avessero presentato opposizione alle richieste di archiviazione. Il prossimo mese si terranno, infatti, due udienze in cui il giudice per le indagini prelimiari (Gip) del Tribunale di Barcellona deciderà l’eventuale rinvio a giudizio degli ultimi tre direttori della Ram che si sono susseguiti con udienze fissate il 12 e 24 ottobre.

«Abbiamo spiegato inoltre le prossime iniziative giudiziarie alla luce delle nuove richieste di rinvio a giudizio per nove tra dirigenti e funzionari per “Disastro Ambientale Doloso” legate alla gestione del’incendio al serbatoio Tk253 del settembre 2014, senza dimenticare la prossima denuncia per i fatti del 15 settembre scorso quando gli impianti sono andati in blocco dando vita a pesanti emissioni», ha sottolineato Marano.

Secondo gli avvocati Giardina e Imbruglia sarebbero diverse decine le costituzioni di parte civile già confermate da parte di altrettanti cittadini del comprensorio di Milazzo i quali chiederanno i danni morali e alla salute. «Auspichiamo che adesso la strada tracciata dalla magistratura sia in discesa – conclude marano – il nostro obiettivo primario è ottenere il diritto alla salute dei cittadini e dei nostri associati. Siamo pronti a presentare altre denunzie querele per le continue emissioni di gas che ci costringono costantemente a chiuderci dentro casa».

Condividi questo articolo

guest
30 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
pippo
pippo
2 anni fa

Davide… ma aspetti il reddito di cittadinanza?

auguri….

poi quando puoi ci spieghi cosa abbiamo fatto a Milazzo ma con i numeri alla mano e non parlarmi dei tumori altrimenti ti faccio vedere quelli di Messina e Palermo….ed andiamo sul populismo puro…

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  pippo

Beh, nessun problema! i lavoratori che colpa avrebbero? nessuna! E’ chiaro che se c’è qualche ‘azione’ nei confronti della ram qualcosa non va, o no? Facciamo così: nulla fa male, tutto lecito, tutto regolare… Difficile poter intraprendere un dialogo onesto con chi è di parte. Pippo, non aspetto un bel niente: lavoro (freelance) per un grande studio di architettura, sapessi che mi frega!

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

Le azioni, come le chiami tu ci sono e ci saranno sempre, ma ti posso assicurare che se quelli che tuonano contro RAM fossero degli ambientalisti “VERI” parlerebbero prima con l’azienda per ottenere il massimo ed invece scrivono su facebook che siamo assassini e ti assicuro che questo da fastidio a chi lavora seriamente e con professionalità. Sei mai stato al nord per qualche mese nelle province

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

ricche (Bologna, Mantova, Brescia…..) ? Se si avrai sentito la puzza di “Merda” che regna sovrana…. e perché? Dimmelo tu…
e poi automaticamente dici “Difficile poter intraprendere un dialogo onesto con chi è di parte”… vedi è questo il problema degli ambientalisti di oggi date per scontato che siamo disonesti. E’ come dire che tutti i politici sono corrotti o tutte le partite IVA evadono.

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

(ho sbagliato l’ordine)
Questo è populismo. Tu sarai anche un ottimo professionista nel tuo settore ed io non ho competente per giudicarti, ma tu come Marano e Maimone (per non parlare di Andaloro) invece siete “Esperti” e comunicate assurdità alla popolazione spaventandola e alimentando il populismo. L’ARPA e l’ASP dichiarano che non si sono problemi e tutti voi a dire che sono “amici”

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

esprimo quest’ultimo concetto e poi mi sto zitto. Questi “Esperti” potrebbero invece farmi un esempio virtuoso di raffineria, anche estera, che invece è al top? Così la copiamo…. Temo invece che non lo sappiano e stiano forzando per chiudere una realtà all’avanguardia e mio caro Davice, i clienti del tuo studio sono anche lavoratori RAM ed impoverire un territorio significa avere meno futuro per

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

tutti anche per te, quindi dire che non te ne frega non è proprio corretto, anche tu un giorno vorrai che i tuoi figli crescano qui e trovino lavoro e non siamo ammazzati

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  pippo

Rispondere a tutto, in così poche righe, è molto difficile. Da parte mia nessun preconcetto. Ho precisato: i lavoratori non hanno alcuna colpa! Ti faccio una domanda ‘secca’: “Lo vorresti il termovalorizzatore?”. Credi che sia fonte occupazionale compatibile con Milazzo? (e dintorni). Verrebbe realizzato a norma, non inquinerebbe (si dice), creerebbe ricchezza, ecc. Sei d’accordo?

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Dopo la raffineria e il termovalorizzatore, servirebbe anche una bella industria di fertilizzanti chimici, quindi, al via un altro capannone di veleni! E avanti così su questa linea industriale. Tanto lavoro sì, ma poi? Questo è un paradosso, s’intenda, per fare capire… Cosa diventerebbe Milazzo? Ci hai pensato? Esiste anche il turismo, il terziario, lo sapete questo? Lo dico da architetto…

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

Veleni? Qua non ti seguo più. Quando fai benzina di “sniffi” più idrocarburi di tutti quelli che immagini. Quando cucini sai quanti NOx ti respiri? Per non parlare di quanti PM10 ti entrano nei polmoni perché passeggi a Milazzo la domenica con tutte quelle macchine…. e noi non centriamo nulla mio caro.
La Germania che citi è la nazione più industrializzata dell’europa.

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

Turismo. Vediamo un po’.. l’asse viario fa schifo ed accoglie il turista con tutte le erbacce. I Milazzesi non sono capaci di fare la raccolta differenziata e lasciano spazzatura ovunque. Non lasciano passare nessun turista sulle strisce, fanno cagare i cani sul marciapiede e non puliscono ed al ristorante vengono pelati ben bene. Nessuna accoglienza. Parliamo della stazione?

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

Vuoi parlare del bellissimo mare di Milazzo? Sei mai stato a ponente dove la meravigliosa puzza di fogna nessuno la sente? Vuoi parlare della sporcizia che c’è a mare? L’acqua è per il 40% del tempo sporca perché i depuratori dell’interland non funzionano. Chissà chi controlla quello di Milazzo? Chissà quanti bimbi si prendono una bella infezione…..

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

Caro Davice il turismo prima di tutto nasce nella mente delle persone, che si predispongono all’accoglienza. A Milazzo il turista non è ben accolto da nessuno, dall’amministrazione prima (tutto sporco) e dai milazzesi dopo. Prima occorre cambiare il livello culturale delle persone e poi si parla di turismo.

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

Termovalorizzatore? No. (risposta secca!)
Che verrebbe realizzato a norma non ho dubbi. Io a differenza di molti non giudico, non sono un giudice. Ci sono le istituzioni che fanno il loro mestiere.
Ogni nuova attività se fa profitto genera ricchezza.

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  pippo

Io sono un tecnico e noi in raffineria siamo super controllati (anche se non ci crederai mai) e i nostri parametri sono ben al di sotto delle soglie di legge. Il termovalorizzatore non è proprio controllabile, i parametri di controllo non sono proprio indicativi del livello di inquinanti che può emettere e questo vale sia se lo fanno a Milazzo sia se lo fanno nel deserto.

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  pippo

Conosci l’esperienza della “Ruhr”, in Germania? Da polo industriale a salvaguardia e promozione del paesaggio, con un occhio al lavoro(con altre prerogative), e alla nascita di progetti nuovi; significa: ingegneria, architettura, urbanistica, trasporti, strutture ricettive, servizi… che si traduce in opportunità nuove, lavoro “pulito”, creatività, civiltà, e rispetto del territorio. Informati!

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Alla fine la raffineria ce la dobbiamo tenere… Mi interessa poco delle parti in causa: ambientalisti, dirigenti ram, amministrazione comunale, politica, ecc., ognuno rivendica le proprie ragioni, tutte sacrosante! Che dire… facciamo un buon uso della nostra terra, un giorno ci presenterà il conto! (salato).

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

Su questo mi trovi concorde. Dovremmo essere tutti più virtuosi. Io faccio la differenziata, compro tutto alla spina, non bevo acqua nelle bottiglie di plastica e pulisco la cacca del mio cane. Se incontro un turista con una cartina in mano mi avvicino ed in inglese lo aiuto più che posso.

pippo
pippo
2 anni fa
Reply to  Davide

Certo. Ma mica tutta la Germania è Ruhr… li la cultura l’ha permesso (con tanti sacrifici… se lo hai conosciuto sai bene a cosa mi riferisco). E devi essere onesto ammettendo che la nazione europea più forte economicamente (vedi saldo positivo nell’export) è la Germania ovvero quella più industrializzata!
Mentre la Grecia……. lascio a te la considerazione che non basta solo il turismo.

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  pippo

Non aggiungerei nulla. Il turismo bisogna saperlo fare e, forse, Milazzo non è pronta, non saprei…; io sono più di ampie vedute, per il lavoro che faccio sono abituato a “progettare”, guardare avanti e immaginare anche qualcosa di diverso e di migliore… La Raffineria potrebbe essere pure perfetta ma, ritengo, non è un’attività che andava impiantata a Milazzo: troppo bella! (la città, intendo).

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Il termovalorizzatore non ti piace, siamo d’accordo. Vallo a dire a coloro i quali ci lavoreranno (semmai dovesse essere realizzato). In tal caso, tu sarai uno di quelli che stigmatizzerà l’impianto, così come io faccio con il tuo “sacrosanto” luogo di lavoro, né più né meno. Alla fine parliamo lo stesso linguaggio, con la differenza che tu stai dalla parte del “nemico”, e io no! 😉

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Le industrie, specie se realizzate a ridosso di centri urbanizzati, nonché in luoghi di una certa bellezza, fanno sempre una brutta impressione. Non è un bel vedere e, credimi, oltre all’impatto visivo bisogna considerare quello psicologico che ne deriva, legato all’immissione di sostanze inquinanti (anche se queste fossero minime e quasi nulle). Da ciò scaturiscono tante diatribe!

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Potresti mai immaginare Taormina con una raffineria, o simile, costruita accanto? Io su questo vorrei che rifletteste. Non credo che Milazzo abbia un valore paesaggistico e storico minore… Lavorerebbero centinaia di persone, va più che bene, ma secondo voi sarebbe una scelta corretta, azzeccata? Negli anni ’60 fecero questo con Milazzo. Stop, non dico altro, penso che basti ciò!

Davide
Davide
2 anni fa

Ma sì, facciamo una sommossa, presentiamoci davanti alla corte di Strasburgo, tiriamo fuori le ghigliottine, fate ciò che vi pare, basta che qualcosa si muova, si faccia chiarezza e si ristabilisca il giusto ordine. Chi è responsabile paghi, e basta con questi furbetti che pensano solo ai profitti infischiandosene della collettività! Si levassero dai maroni una volta per sempre! Non se ne può più

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

Portate via quella fogna a cielo aperto che ha imbrattato da decenni tutta Milazzo e dintorni! Smantellate tutto! Di quell’area fatene ciò che volete: un acquapark, un polo turistico, un bordello, “Gayland”… ciò che vi pare, basta che sia qualcosa di compatibile al territorio e che si possa, finalmente, tornare a respirare aria pulita, aria di mare e non di BURIDDA!

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Davide

E te pareva che non sarebbero spuntati fuori dei voti “down”… i soliti cittadini faziosi e intransigenti, i valorosi “sudditi” della RAM! Contribuite, non allo sviluppo (sviluppo de che? ah sì, vero, dimenticavo i finanziamenti per le luminarie e le feste…) ma alla ‘lurdia’ della nostra meravigliosa terra!

Leale85
Leale85
2 anni fa
Reply to  Davide

ti commenti anche da solo….fatti una vita

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Leale85

Oh scusami! ora posso commentare, dal momento che hai provveduto a rispondere? Non volevo toccare la tua sensibilità… Le risposte degli ignoranti: fatti una vita; sfigato; non ti caga nessuno… ecc. Ma è così difficile dare un senso a ciò che si scrive, una risposta che non sia la solita frase denigratoria?

Leale85
Leale85
2 anni fa
Reply to  Davide

dal basso della mia ignoranza ho capito che tu hai tanti problemi.

Davide
Davide
2 anni fa
Reply to  Leale85

Te lo dico dall’alto della mia intelligenza: l’utilizzo di talune ‘frasi fatte’ con chiaro accento provocatorio, in risposta ad alcuni miei commenti, anche se non condivisibili, non fa altro che generare un dibattito alquanto scadente e di basso livello, come di scarso livello è quello di dire ad una persona che non conosci “…tu hai tanti problemi”!