I carabinieri di Milazzo si preparano a rendere più sicura l’estate di residenti e turisti nel comprensorio. Fino a settembre la compagnia guidata dal capitano Valentino Adinolfi avrà a disposizione due moto che verranno utilizzate per muoversi velocemente nelle zone ad alta densità turistica dal porto alla litoranea di Ponente ma anche nei luoghi della movida come il Borgo, il Tono, la Marina Garibaldi.

I carabinieri motociclisti sono stati richiamati dopo il buon riscontro operativo dell’anno scorso quando, grazie al loro utilizzo, i militari dell’arma sono riusciti ad essere più presenti sul territorio rispondendo con maggiore celerità alle istanze dei cittadini (specialmente nei casi di microcriminalità) a dispetto del traffico e del caos legato alla bella stagione specialmente nella zona balneare dove vi sono frequentati lidi.

In realtà, questa non è l’unica novità. Adinolfi ha anche previsto una maggiore presenza dei carabinieri a piedi nelle vie del centro. Un modo per rassicurare i commercianti e rendere più sereno lo shopping delle famiglie.

Nei giorni scorsi si sono registrati una serie di fatti di cronaca che hanno messo in discussione la tranquillità che era il fiore all’occhiello di Milazzo e dei milazzesi. Sono state incendiate l’auto di un imprenditore e un negozio di grafica pubblicitaria. Due cittadini, tra cui una ventenne, invece, sono stati rapinati da balordi mentre rientravano a casa in nottata.

I provvedimenti di contrasto portati avanti dalla compagnia dei carabinieri speriamo riescano a bloccare sul nascere questi fenomeni di microcriminalità.

Condividi questo articolo
2.627 visite