Fare tesoro dei suggerimenti dell’utenza con l’obiettivo di migliorare il servizio leader nel traghettamento tra la costa calabrese e quella siciliana. Caronte & Tourist ha inaugurato a bordo della Telepass, nella tratta Messina – Villa San Giovanni, gli incontri mensili che si terranno sulle navi per aprire un canale diretto e schietto con l’utenza («il nostro patrimonio») e migliorare il cosiddetto “customer care” dell’azienda messinese. Ad incontrare i clienti sono stati il direttore generale di C&T spa, Calogero Famiani e il responsabile della settore comunicazione, Tiziano Minuti.

Le lamentele più diffuse? Gli utenti invocano formule di pagamento del biglietto più vantaggiose, lamentano un deficit di cortesia del personale a bordo, il malfunzionamento del servizio telepass che consente di evitare le file .

«Tre punti su cui stiamo lavorando da tempo – spiega Samiani – con abbonamenti per i pendolari sia a piedi che con i mezzi, il raddoppio delle corsie telepass sia a Messina che a Villa e una maggiore sensibilizzazione del personale verso le esigenze dell’utente. Naturalmente, per quanto riguarda i costi, bisogna anche ricordare che la nostra è un’azienda privata che per l’attraversamento dello Stretto non gode di alcun sovvenzionamento statale al contrario delle Ferrovie che possono contare su 30/35 milioni di euro l’anno».

Nonostante questo gli investimenti non mancheranno. Il management ha annunciato la realizzazione di una nave ecosostenibile che già da gennaio 2019 solcherà le sponde dello Stretto. Si chiamerà “Elio”, in onore dell’imprenditore Elio Matacena uno dei fondatori della compagnia, e sarà il primo traghetto nel Mediterraneo a doppia propulsione – gas e gasolio – con un abbattimento significativo di inquinanti.

All’interno troveranno spazio fino a mille passeggeri e 300 autovetture (oggi la nave più capiente del gruppo, può trasportare fino a 200 autovetture e 600 pendolari).

Alcuni utenti intervenuti durante l’incontro hanno chiesto di allungare il lasso di tempo tra andata e ritorno ad una settimana (oggi è 4 giorni). Famiani ha citato uno studio del

Cisut Reggio Calabria e dal Cust di Messina il quale evidenzia che le tariffe, paragonate ad una decina di tratte similari in Italia ed Europa, non solo sono in linea ma addirittura tra le più vantaggiose.

Condividi questo articolo
935 visite