SAN FILIPPO DEL MELA. Una relazione sui motivi per i quali l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente non avrebbe accettato l’offerta di utilizzare i locali dell’ex municipio di San Filippo del Mela. A chiederla al direttore generale dell’Agenzia, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, dopo aver appreso la notizia da alcuni organi di stampa. I locali erano stati messi a disposizione gratuitamente dallo stesso Comune, per ospitare gli uffici periferici dell’Arpa in una zona industriale tra le più attive della Sicilia.
“Nel frattempo – afferma il governatore – ho chiesto di sapere, anche, se sono stati effettuati prelievi in mare, per le necessarie analisi di rito, nelle ore immediatamente successive alla presenza di chiazze di prodotti petroliferi verificatasi, qualche giorno fa, nel mare di Milazzo”.

IN REALTA’, i locali ormai non sono più disponibili poichè il commissario del Comune, Alfredo Biancuzzo, ha firmato la concessione gratuita della struttura con iìl CNR di Pisa per realizzare un centro di monitoraggio. Mentre per l’Arpa si era dato per certo il trasferimento di parte degli uffici messinesi a Milazzo, nei locali di via Cappuccini. Anche in questo caso, però, il trasferimento non mai avvenuto.

Condividi questo articolo
1.959 visite