«La polemica sulla Virtus Milazzo? Pretestuosa e solo per motivi politici». E’ questa la sintesi della presa di posizione del sindaco Giovanni Formica di fronte agli attacchi della Virtus Milazzo che contesta le condizioni dello stadio Salmeri in cui sono costretti a giocare a fronte del pagamento di utilizzo della struttura nelle partite casalinghe.Ad essere preso di mira il vice presidente della società, Antonio Napoli, sostenitore del sindaco alle amministrative 2015 e primo dei non eletti nella lista Dem, il quale non ha lesinato critiche sui social.

«Non sapevo che Antonio Napoli facesse parte della Virtus Milazzo – esordisce il primo cittadino di Milazzo –  Adesso mi è molto più chiaro il perché di una presa di posizione a mezzo stampa che evidentemente ha poco a che fare con i temi dello sport e molto, invece, con risentimenti legati alle vicende politiche cittadine. Come già è stato detto dall’assessore Crisafulli la società ben conosceva le condizioni ed il costo iniziale del Marco Salmeri (LEGGI ARTICOLO). Io stesso ero riluttante a renderlo fruibile alle squadre, ma proprio la Virtus ha esercitato una pressione incredibile, rivolgendosi anche ai consiglieri di maggioranza per potere utilizzare lo stadio. Alla fine ho pensato che purché fossero consapevoli delle criticità della struttura si potesse acconsentire alla richiesta. Comunque noi abbiamo rispettato gli impegni presi e ci siamo subito attivati per risolvere i problemi. Al vicepresidente, già consigliere del nostro comune, dico che se ritiene l’assenza dei bilanci una scusa ha compreso ben poco del funzionamento della macchina amministrativa durante il suo mandato. In ogni caso stiamo per lasciarci alle spalle questo periodo difficilissimo e con esso le polemiche strumentali», conclude Formica.

Condividi questo articolo
2.416 visite

10
Rispondi

avatar
400
10 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
8 Comment authors
GIUSEPPEL@ALICE.ITenzoDomenicociccioGiuseppe Recent comment authors
più recente meno recente più votato
GIUSEPPEL@ALICE.IT
Ospite
GIUSEPPEL@ALICE.IT

Ditemi quale struttura gestita dal comune sii efficiente a Milazzo, nessuna.
Perciò assessore cosa ci vuole raccontare, dovete solo dire grazie alle società che con enorme sacrificio tolgono i ragazzi dalle strade. Le dimissioni sono niente rispetto al danno che state facendo, palazzetto dello sport , campo sportivo ed altro sono l’esempio di come governate.

enzo
Ospite
enzo

A Milazzo il problema principale è quello che lo sport non viene considerato per niente, e lo dimostra il fatto di non avere strutture , né squadre in qualsiasi sport che lo rappresentano a livello regionale o nazionale.
Stadio abbandonato , palazzetto dello sport ( boh ??? ) , piscina comunale quasi sempre chiusa. Pista ciclabile da far ridere i polli .
VERGOGNA VERGOGNA E VERGOGNA !!!

Domenico
Ospite
Domenico

Che lo stadio versi in una situazione di degrado non mi pare proprio rappresenti una questione politica, ma sociale e di diriti calpestati. Che Milazzo nel 2018 non abbia uno stadio nuovo moderno e funzionale non mi pare rappresenti una cosa da poco. Qui ci sono i fatti sotto gli occhi di tutti che prevalgono sulle chiacchere. L’attuale Sindaco dovrebbe dimettersi subito e in silenzio

ciccio
Ospite
ciccio

anche l’anno scorso le condizioni dello stadio erano uguali ma il sindaco non era “riluttante”.
P.s. sono decenni che il comune non spende un euro

Giuseppe
Ospite
Giuseppe

Per aver giocato al MS, ma voi non dovevate assolutamente pretendere un centesimo, anzi avreste dovuto lodare la virtus per quanto si sarebbe esposta. E poi assessore ma lei è a conoscenza dell’impianto di illuminazione del ciantro in che condizioni versa. Tutto fuori regola, senza certificazione, fari fatiscenti montati su pali altrettanto vecchi. Negli spogliatoi c’è uno schifo. Altro che pagare