Si è conclusa con l’invio di 65 avvisi di garanzia l’indagine della Procura di Barcellona sui casi di assenteismo al comune di Milazzo portata avanti dalla compagnia della Guardia di Finanza guidata dal capitano Michele Milazzo. Il 3 ottobre scorso erano stati notificati 59 misure cautelari che hanno portato alle conseguenti sospensioni temporanee dal posto di lavoro. Complessivamente gli indagati erano 75. Ieri sono stati notificati, invece, 65 avvisi di garanzia nei quali si contesta il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. Gli indagati avranno venti giorni di tempo per presentare le memorie difensive o chiedere di essere interrogati. Stralciata, perchè destinata all’archiviazione la posizione di 10 dipendenti. Ecco i loro nomi: Concetta Italiano, 48 anni; Francesca Maiorana, 47; Maria Tindara Maiorana, 57; Giuseppe La Malfa, 64; Santa  Mondello, 59; Giovanni Petrungaro, 50; Salvatora Saporita, 55; Rino Giuseppe Scattareggia, 50; Domenica Sottile, 54; Concetto Trifilo’, 49 (deceduto).

Condividi questo articolo
1.111 visite