Nel mirino ci sono gli affidamenti e le relative proroghe, senza ricorso a gare d’appalto, del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sul territorio di Milazzo alla ditta Dusty. Con l’ipotesi di abuso d’ufficio il giudice Salvatore Pugliese, su richiesta del pm Rita Barbieri, ha rinviato a giudizio l’ex sindaco Carmelo Pino. A scriverlo è la Gazzetta del Sud nell’edizione di oggi. Pino – secondo il quotidiano – si dovrà presentare al tribunale di Barcellona il prossimo 20 novembre. Gli viene contestato di avere procurato «un ingiusto vantaggio patrimoniale alla Dusty, alla quale, di volta in volta, con sei diverse ordinanze, veniva ordinato il servizio di raccolta e il conferimento in discarica nel periodo compreso dal 14 giugno 2013 al 27 aprile 2015, ricorrendo alle sei ordinanze “contingibili ed urgenti” adottate «in assenza dei presupposti di eccezionale ed urgente necessità di tutela della salute pubblica ivi previsti e comunque omettendo di attivare le procedure negoziate momentaneamente previste per l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti o effettuare ricerche di mercato al fine di individuare l’operatore».

Condividi questo articolo