Il segretario provinciale del Nuovo PSI, Peppe Marano,  è stato ascoltato dalla capitaneria di porto su mandato della procura di Barcellona. Marano aveva presentato una richiesta in materia ambientale al Comune di Milazzo nel febbraio del 2016, nello specifico chiedeva al settore ambiente, e quindi al sindaco, «quali azioni intendessero mettere in campo a tutela della salute pubblica dopo la Relazione della Commissione Bicamerale d’inchiesta sui Rifiuti e sulle mancate bonifiche del sito SIN di interesse nazionale relativamente alla grave e conclamata contaminazione dei suoli e delle falde acquifere da prodotti petroliferi e da metalli pesanti nonchè dalle continue emissioni fuggitive odorigene che costantemente investono il territorio della Valle del Mela».

«Mi sono state poste delle domande – spiega Marano – e la mia prima risposta è stata che il comune da allora non ha ancora evaso le mie richieste. E’ chiaro che si potrebbe ipotizzare l’omissione. Mi sono riservato di produrre il documento ufficiale della stessa Commissione d’inchiesta, relazione che si trova pubblicata ufficialmente sul sito del Parlamento. Sia il sindaco che l’ufficio ambiente dovranno spiegare quali azioni contingenti e correttive abbiano messo in campo a tutela della salute pubblica e oltre al sottoscritto che ne ha fatto richiesta ne dovranno rispondere alla magistratura che sta indagando», conclude Marano.
 

Condividi questo articolo
355 visite