Il sottosegretario alla pubblica istruzione, Davide Faraone,  assieme al deputato Tommaso Currò e all’assessore alla Cultura Salvo Presti, visiteranno l’istituto d’istruzione superiore “Guttuso” di Milazzo che ha ricevuto nell’ambito del finanziamento della “Buona scuola”, ben 750 mila euro.  La visita di domani, alle ore 16, ha l’obiettivo di dare attenzione al territorio e «alla Sicilia che cambia coniugando la propria tradizione culturale all’innovazione». Ad accoglierli sarà la dirigente Delfina Guidaldi.

Il progetto del laboratorio territoriale “Il gusto dell’arte” è rientrato nei fondi previsti dal Piano Nazionale Scuola Digitale che ha assegnato ai progetti meritevoli 45 milioni complessivi. Si tratta di vere e proprie “palestre di innovazione”, luoghi in cui la scuola si apre al territorio e forma non solo gli studenti ma anche i cosiddetti “Neet”  al mondo del lavoro e all’autoimprenditorialità”.

«Il laboratorio che il sottosegretario Faraone visiterà domani – aggiunge l’onorevole Currò – si propone di coinvolgere le nuove generazioni in una filiera produttiva legata alla tradizione del territorio, valorizzando alcuni settori strategici del Made in Italy (enogastronomia, fotoceramica, per esempio)». Fanno parte della rete del laboratorio anche le scuole IIS “E. Medi” e I I.S “Enzo Ferrari”di Barcellona., Istituo Comprensivo  “Santa Lucia del Mela”, Istituto comprensivo  “Saponara”, il Comune di Milazzo, l’Ente Parco fluviale dell’Alcantara, l’Asso Art (Associazione artigiani e commercianti piccole e medie imprese della provincia di Messina), l’Asso Service Imprese Sidi Group di Messina, la Confederazione Imprenditoriale Europea sede di Messina, l’Ente di formazione Professionale Imlr “Giovanni XXIII” di Torregrotta, il Cpia di Messina e Confindustria Messina.

Al termine dell’incontro, Faraone visiterà la mostra “Le apparenze rendono folli” a Palazzo D’Amico e incontrerà i responsabili di alcune associazioni che si occupano di autismo. La visita proseguirà poi a Gualtieri Sicaminò, dove alle 18.45 Faraone visiterà il Museo delle attività contadine (via B. Barone) e a seguire al Centro culturale Annunziata presenterà il suo libro “Sottosopra. Come rimettere la Sicilia sulle sue gambe”.

Condividi questo articolo
862 visite

6
Rispondi

avatar
400
4 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
chiccoIpicciulifannuveniriavistallorbiaiutociccioAntonio Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Ipicciulifannuveniriavistallorbi
Ospite
Ipicciulifannuveniriavistallorbi

Miii appena ci sunnu picciuli vadda vadda come s’aricampanu i pul…tici

aiuto
Ospite
aiuto

belle facce, non c’è che dire…
ma quello a destra è il deputato eletto dai 5stelle e che per non dimezzarsi il compenso è passato col pd?
c’è da fidarsi ciecamente

ciccio
Ospite
ciccio

Assessore che ci fai con questi 2?

aiuto
Ospite
aiuto

con chi dovrebbe stare?

chicco
Ospite
chicco

l’unico sindaco che avrei votato è Presti, sbagliando visto che si è scoperto integralista pdino e fan sfegatato del cazzaro, avrei fatto un errore gravissimo. sono sempre più convinto che ho fatto bene a non votare nessuno dei pretendenti, neanche al ballottaggio. Quel transfugo è impresentabile!!!

Antonio
Ospite
Antonio

Quale migliore occasione di questa visita istituzionale in pompa magna, per far toccare con mano e vedere dal vivo lo stato di assoluto degrado in cui si formano le nuove generazioni di cittadini. Probabilmente al l’assessore presti nel periodo di permanenza maturato, non sono state mostrate le condizioni degli immobili scolastici. Carpe diem assessore, accompagni il faraone in visita nelle scuole