Il consigliere comunale Franco Rizzo ha inviato una lettera ai colleghi del gruppo dei “Democratici” chiedendo loro di condividere la proposta di ufficializzare nelle prossime sedute del consiglio comunale, la costituzione del gruppo consiliare del Partito democratico di Milazzo. Una proposta che però non sembra avere riscaldato gli animi dei colleghi. La lettera è stata resa nota in queste ore. In realtà è stata consegnata ai colleghi diverse settimane fa e non risulta che ad oggi ci siano state risposte entusiaste. Secondo gli addetti ai lavori molto “freddi sarebbero il presidente Gianfranco Nastasi, l’assessore Giovanni Di Bella, i consiglieri Alessandro Oliva, Stefania Quattrocchi. Incerta Valentina Cocuzza. Stessa situazione nei Dem, l’altro gruppo i cui esponenti sono vicini al Pd ed hanno appoggiato il sindaco Formica. Prima del referendum nessuno sembra muoversi. A cominciare da Antonio Foti e Fabrizio Spinelli. Nessuna notizia da Cicco Italiano e Carmen Manna.

«E’ trascorso un anno dalla straordinaria affermazione elettorale che ci ha visti vincitori sia quale lista di supporto alla coalizione del sindaco Giovanni Formica, sia quale gruppo politico espressione di una “Civica” che è riuscita ad ottenere il maggior numero di presenze sugli scranni consiliari – scrive il consigliere -. Come ricorderete questa esperienza di percorso civico è scaturita dalla necessità di evitare l’alimentarsi di polemiche dopo la frattura interna che ha caratterizzato il Partito democratico. Una decisione che ritengo sia stata opportuna anche ai fini del successo elettorale.
Oggi, a distanza di 12 mesi, ritengo che sia opportuno uscire da quella esperienza per abbracciare il percorso politico che ci ha sin da allora identificati e cioè la condivisione delle idee e del metodo che sta portando avanti il Pd nazionale e in particolare il nostro premier Matteo Renzi». Rizzo sottolinea che anche nel nuovo gruppo i consiglieri continueranno ad «assicurare il massimo supporto al nostro sindaco per portare avanti quel progetto da lui varato e condiviso dalla coalizione di dare una svolta alla gestione di questa città».

Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
7 anni fa

Franco ti sei giocato la poltrona . Renzi cioè Curro’ , non può garantire nulla . Adesso con il caso Brexit , Renzi e lo staff del tirreno augurano una buona uscita ( datti da fari a passari cu centru o ca destra).

Massimo
Massimo
7 anni fa

Comu si dici , puru i bratti fannu muddrica

Massimo
Massimo
7 anni fa

Rizzo non esagerare a fare il pd a Milazzo . Prossimi elezioni sparite come partito , sarà la scalataM5* , Salvini con Milazzo , e Forza Italia . Questi saranno prima a livello nazionale , regionali e comunali . Solo così la Nazione risorgera’.

Pippo
Pippo
7 anni fa

Rizzo, Rizzo , diventi consigliere grazie ai voti della Quattrocchi che il giorno dopo le elezioni, rinneghi, volevi essere tu il presidente del consiglio, ti fanno capogruppo e riesci da subito a creare divisioni, ti fai nominare la moglie nel cda della Lucifero , ecco il tuo curriculum per entrare nel PD , cosa hai fatto politicamente non si sa, vero è’ megghiu suli!

Claudio
Claudio
7 anni fa

Rizzo scuta a mia, megghiu sulu ca malu accumpagnatu!