Passaggio di testimone in “famiglia” nel cda della Fondazione Lucifero. Il Provveditorato agli studi di Messina ha designato come proprio componente all’interno del consiglio che gestisce l’ente benefico di Capo Milazzo la professoressa Annamaria Miroddi, 54 anni, docente dell’istituto comprensivo III del comune mamertino. Si tratta di un passaggio di testimone in famiglia. Miroddi, infatti, sostituirà il marito Franco Rizzo, anche lui docente (al tecnico Ettore Majorana) e sindacalista della scuola. L’anno scorso ha dovuto lasciare l’incarico pr incompatibilità dopo l’elezione al consiglio comunale. Rizzo è attuale capogruppo dei Democratici.

Il Provveditorato ha comunicato la designazione all’assessorato regionale alla Famiglia che, formalmente, dovrà pubblicare un decreto di nomina. Miroddi, se verrà confermata come di prassi dalla Regione, rimarrà in carica fino al prossimo anno quando ci sarà la scadenza naturale dell’attuale consiglio di amministrazione presieduto da Enzo Russo.

Attualmente il consiglio di amministrazione è composto da sette membri ma nel giro di pochi mesi dovrebbero diventare cinque. La Regione, infatti, nell’ambito di una operazione di spending review, l’anno scorso ha chiesto alle Ipab ricadenti sotto la sua vigilanza il taglio dei componenti del Cda. Anche a Capo Milazzo è stata attivata l’iter per la modifica dello statuto. Il dibattito interno ruota sull’individuazione degli enti che dovrebbe perdere la rappresentanza. In base all’attuale statuto, adottato nell’agosto 2003, due componenti sono nominati dal Comune di Milazzo, territorio nel cui ricade l’ente (prima del 2003 erano 3), uno ciascuno per l’Arcivescovo di Messina, il Provveditore agli studi di Messina, l’Assessore regionale agli Enti Locali, il prefetto di Messina e Presidente della Corte d’Appello. La Regione dall’insediamento non ha mai nominato il proprio rappresentante.

Condividi questo articolo
2.069 visite

10
Rispondi

avatar
400
10 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
10 Comment authors
osservatoredomenico giorgianniDempeppeFrancesco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
osservatore
Ospite
osservatore

comunque le sue articolate mosse politiche non sono niente male….oserei dire “da grande stratega”… in campagna elettorale si prende i voti della quattrocchi che gli permette di incatenarsi alla poltrona del comune… oggi riesce ad “incatenare” la moglie alla sua vecchia poltrona della fondazione…..Professore Professore…..

domenico giorgianni
Ospite
domenico giorgianni

ma a cosa serve la fondazione Lucifero??? a cosa serve il consiglio di amministrazione ????, quali benefici ha portato la fondazione alla cittadinanza ???? il fù barone Lucifero a furia di rigirarsi nella tomba si è praticamente annodato

Dem
Ospite
Dem

Con Rizzo persisteva incompatibilità…con la moglie invece tutto risolto!
COMPLIMENTI

peppe
Ospite
peppe

Questi non hanno rossore. ..

Francesco
Ospite
Francesco

È scandaloso!!!! Come spiega il provveditore questo servilismo nei confronti di Rizzo & Company. Come funzionano le nomine alla fondazione Lucifero, 2 le designa il sindaco e la terza il consigliere Rizzo?