LE REAZIONI. Il Presidente della Fai-Antiracket Nazionale Giuseppe Scandurra e il Presidente della Fai-Antiracket Milazzo, Francesco Arcadi si complimentano con l’Arma dei Carabinieri, la Polizia di Stato e la Procura di Barcellona per l’operazione congiunta, conclusasi con l’arresto dei presunti estorsori delle imprese che stanno portando avanti i lavori di riqualificazione del lungomare di Ponente (leggi i dettagli). «Un risultato straordinario che si aggiunge ai precedenti e che dimostra l’attenzione delle Forze dell’Ordine nel nostro comprensorio – si legge in una nota stampa –  e ancor di più rafforza in noi la convinzione che questi risultati si raggiungono attraverso la denuncia e la collaborazione delle vittime. La Fai-Antiracket di Milazzo, invita tutti gli imprenditori che nello svolgimento del proprio lavoro sono vittime di tentativi di estorsioni, a denunciare senza timore perché non saranno lasciati soli. La nostra Associazione rinnova l’impegno ad aiutare in tutti i modi possibili quanti vorranno scegliere la via della legalità».

IL SINDACO. Appresa la notizia degli arresti effettuati dalla Compagnia dei Carabinieri di Milazzo e dal locale Commissariato di Polizia, il sindaco Giovanni Formica ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Intendo rinnovare il mio sostegno e la mia gratitudine alla magistratura e alle forze dell’ordine che con questa operazione antiracket hanno inferto un altro duro colpo alla criminalità organizzata. Non nascondo che proprio con riferimento alla questione dell’appalto di Ponente si era creata una certa preoccupazione tra i cittadini a causa di una escalation di atti intimidatori nei confronti delle imprese. Il brillante risultato conseguito oggi, testimonia l’importanza di proseguire con determinazione nella lotta alle mafie e alla criminalità per affermare la forza del diritto e la cultura della legalità”.

LA ROSA FOUNDATION. Appresa la notizia degli arresti Antonio La Rosa, presidente della la Rosa Foundation ha scritto al Comandante Generale Arma di Carabinieri Tullio Del Sette. «L’Arma dei Carabinieri, nonostante la stretta di risorse apportate dalle manovre finanziarie di questi ultimi anni, conferma il solido impegno nella salvaguardia e tutela dei cittadini. Il mio personale plauso al Comandante di Stazione di Milazzo Mar. Tommaso La Rosa e ai suoi uomini per l’encomiabile azione che ha consentito di sgominare una organizzazione criminale operante sul nostro territorio», si legge nella nota.

Condividi questo articolo
495 visite