ANTEPRIMA OGGI MILAZZO. Si fa sempre più traballante la poltrona dell’assessore Andrea Trio. Il sindaco Pasquale Aliprandi starebbe per chiudere una serie di accordi che gli consentirebbe di allargare il consenso in aula coinvolgendo esponenti della minoranza e chiudendo definitivamente la porta ai “dissidenti”. Come sostituto dell’attuale assessore ai Lavori Pubblici si fa i nome di Gabriele Saporita, capogruppo consiliare dell’ex opposizione. Trio, oltre a essere poco presente al palazzo municipale, avrebbe la “colpa” di essere troppo vicino all’ex sindaco Peppe Cocuzza. Ma a non dormire sonni tranquili è anche un altro assessore. Se Aliprandi decidesse di fare un vero rimpasto a farne le spese potrebbe essere Carmelo Grillo. Il commercialista sanfilippese non ha riferimenti in consiglio comunale e la sua posizione è quella politicamente più debole. Sicura la permanenza in giunta del vicesindaco Giuseppe Recupero e molto probabile anche quella di Venera Calderone. Il rimpasto creerebbe un nuovo assetto in aula. A lasciare l’attuale maggioranza sarebbero i quattro dissidenti sulla questione CSS (Felice Bartolone, Giuseppe De Mariano, Caterina Sgrò e Silvia Di Giovanni). Malgrado nell’ultimo consiglio comunale Di Giovanni avesse parlato di maggioranza ritrovata, per Aliprandi la rottura è ormai insanabile.

Condividi questo articolo
1.016 visite

2
Rispondi

avatar
400
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
giovanniIMPEGNO Recent comment authors
più recente meno recente più votato
giovanni
Ospite
giovanni

Sostituire un assessore perchè vicino al dottor Cocuzza. E pensare che Cocuzza… mah, la gratitudine non è di questo mondo…

IMPEGNO
Ospite
IMPEGNO

Secondo me a essere sostituita dovrebbe essere proprio la Calderone, incompatibile con la carica, essendo anche PRESIDE della locale scuola: amministratrice ed amministrata al tempo stesso… Se il Sindaco pensa di allargare la maggioranza, tenga conto anche di questo: il silenzio assenso è durato fin troppo a lungo, e i nodi verrebbero al pettine!