VIDEO. «In tanti mi chiamano straniera, ma il mio cognome e i miei colori appartengono chiaramente a questa terra» ha esordito così, con una breve presentazione di sé, Barbara La Rosa, rappresentante del Partito socialista, unica candidata sindaco donna alle prossime amministrative. «È una scelta forte fare politica qui, ma dopo le esperienze fatte a Torino e Roma, mi sento pronta. Qui siamo tutti giovani e abbiamo studiato per poter lavorare bene». Già alla sua prima uscita sul palco di Milazzo, non ha fatto però mancare gli attacchi alle politiche del passato «Non farò critiche contro i vent’anni precedenti perché è evidente a tutti che la città non funziona. Il lungomare di Ponente abbandonato, niente stabilimenti balneari, abbiamo grande capacità di sviluppo che non utilizziamo. A Vaccarella si parla di erosione, ma della spiaggia non è rimasto più nulla. Non abbiamo autobus efficienti, mancano i collegamenti verso l’aeroporto e una stazione ferroviaria dignitosa. In poche parole, non abbiamo una politica di sviluppo. Perché?».
Ha lanciato, poi, il guanto di sfida agli altri candidati. «Perché votare chi ha già fallito negli anni passati? Dicono che facevano le sfide sui balconi qui. Sfiderò tutti i candidati su un balcone per sapere quali sono le loro risposte a queste domande»
È ai giovani milazzesi, però, che sono state dedicate molte parti del suo comizio. «Molti ragazzi studiano ed hanno studiato politiche del turismo, perché non ci possiamo far aiutare da loro a promuovere la città? Perché nei cantieri di lavoro recentemente aperti non sono stati impiegati giovani milazzesi? Perché, dato che esisteva un tesoretto nelle casse del comune, non si usava per istituire un fondo per le famiglie in difficoltà economiche?»
Chiara e netta la posizione in merito alla questione ambientale. «Io sono dalla parte dei lavoratori. Abbiamo azzerato tutto per lasciare come unica fonte la raffineria. Non si può azzerare anche la raffineria. Bisogna creare delle nuove opportunità nuove di sviluppo cosicchè i ragazzi possano scegliere qualcos’altro rispetto al lavoro in industria. Solo allora si potrà pensare di cambiare tipo di economia». Sul palco con lei i componenti della sua lista, il responsabile di Barcellona Amedeo Gitto e l’ex deputato Maurizio Ballistreri che l’ha presentata sul palco.

Condividi questo articolo
877 visite

9
Rispondi

avatar
400
7 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
9 Comment authors
simonaAlbertoAmici degli amiciSantinaMarco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Alberto
Ospite
Alberto

Conosco Barbara La Rosa e collaboriamo insieme da anni,confermo che e’ una persona preparata e conosce veramente i problemi sociali,non fatevi scappare questa occasione,la politica ha bisogno di persone serie ed oneste come Barbara.

Amici degli amici
Ospite
Amici degli amici

Perché votare Barbara La Rosa? Perché rompere il giocattolo Comune di Milazzo? Il Comune è di tutti!!! Vai all Ufficio Tecnico e ti viene solo il vomito….. Continuiamo così amici degli amici…….

Marco
Ospite
Marco

Perchè votare chi ha già fallito negli anni passati? Mi auguro che i milazzesi non si facciano rubare la loro DIGNITA’

stefano
Ospite
stefano

sei poco credibile torna da dove sei venuta

Santina
Ospite
Santina

Provare per credere … Non puoi criticarla ancora prima di vederla all’opera …. Solo dopo, potrai giudicare … Non a priori !!!!!!!

senzapelisullalingua
Ospite
senzapelisullalingua

confermo… torna da dove sei partita, tu e tutti coloro che ti contornano anche sul palco… opportunisti di falsa verginità….

simona
Ospite
simona

Potevi alzare la mano e confrontarti….invece di nasconderti qui…
Così sembra solo che il cambiamento ti stia stretto. ….