A marzo le polemiche sono durate per giorni. Con dei blitz gli operai comunali avevano rimosso decine di giochi dalle villette comunali in quanto ritenuti non sicuri. Il dibattito si focalizzò sul fatto che gli interventi erano stati pianificati proprio mentre c’erano bambini con i rispettivi genitori all’interno delle strutture. Oggi i giochi saranno ripristinati. Ad occuparsene una ditta di agrigento che per conto dell’amministrazione Pino sta rimontando le attrezzature ludiche. Scivoli, protezioni, altalene, dondoli a molla. In alcuni casi si tratta di pezzi nuovi, in altri è stato recuperato l’esistente. Dieci gli interventi in altrettanti luoghi: il primo intervento è stato fatto stamani a Piazza Nastasi, si continuerà con la pineta di San Papino, Vaccarella, Ciantro, via del Marinaio, Piazza Peppino Impastato e a Santo Pietro nella piazza che fiancheggia la chiesa. La speranza è che si passi immediatamente alla cura del verde e alla pulizia dei luoghi, a tratti imbarazzante. Per il sindaco, Carmelo Pino, che ha supervisionato l’installazione dei nuovi giochi, si tratta di «un segno tangibile e costante della ripresa» sottolineando come «sia già possibile fare interventi di manutenzione nella città» e promettendo che «molto altro si vedrà nei prossimi mesi».

Operai rimontano i giochi a Piazza Nastasi

Condividi questo articolo