Con grave danno all’immagine della città ed enorme disagi per i viaggiatori il bar della stazione ferroviaria di Milazzo rimane chiusa. Sembrava tutto pronto per la riapertura dopo 10 anni di calvario. Grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale, e nello specifico dell’ex assessore al Commercio Gaetano Nanì, la società che gestisce gli immobili delle ferrovie, la Ferservizi, aveva assegnato la gestione ad una ditta di Barcellona che aveva risposto al bando. Il contratto, però, non è stato mai formalizzato.

Il bar della stazione rimane chiuso

Dunque alla società immobiliare non è rimasto altro che ripetere il bando, scaduto lo scorso 31 luglio, che prevede una gara al rialzo per l’affitto di un locale da 59 mq (diverso da quello che ospitava il vecchio bar). Base d’asta 4500 euro l’anno più iva. Nei locali è previsto anche un tabacchi. Intanto notevoli rimangono i disservizi per i viaggiatori. A cominciare dall’assenza di collegamenti certi ed efficenti con il centro cittadino. Tutto a vantaggio dei Ncc (noleggi con conducenti) che a prezzi esorbitanti offrono i loro servizi.

 

Condividi questo articolo