LA POLEMICA. A Milazzo si balla solo fino alle 4 del mattino. Lo ha deciso il sindaco Carmelo Pino che ha firmato un’ordinanza con la quale dispone che “solo ed esclusivamente nel giorno di lunedi 31 dicembre 2012 è consentita la protrazione fino alle 4 dell’orario di conclusione degli intrattenimenti musicali nei pubblici esercizi e delle attività di sala giochi leciti, sala dedicata, sala Bingo, intrattenimenti danzanti, scommesse e internet point, in considerazione della consolidata abitudine di festeggiare il Capodanno sia in casa che fuori, fino a tarda ora”.In sostanza chi andrà a ballare dopo avere atteso lo scoccare della mezzanotte in famiglia, avrà solo un paio d’ore per godersi la serata a ritmo di musica e di sfruttare i 50 euro di biglietto acquistato.

Carmelo Pino brinda

Una scelta unica almeno in provincia di Messina, visto che nessun sindaco (almeno nei comuni più importanti come Sant’Agata Militello, Capo d’Orlando o Patti) hanno preso una simile decisione lasciando – tacitamente – la possibilità di fare musica fino all’alba, specialmente con la crisi che attanaglia le attività comunali. «A Sant’Agata Militello non abbiamo mai firmato un’ordinanza del genere – ammette Calogero Pedalà, vice sindaco di Sant’Agata Militello – i locali possono fare musica per tutta la notte». A restare perplesso anche il sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni. «Da noi non esistono limiti – spiega Sindoni – anzi fino alle 2 di notte ci sarà una festa in piazza con due dj di Radio 105 e poi apriranno i locali fino al mattino».

Condividi questo articolo
616 visite