Grande festa in casa Ulysse Nuoto per il bis siglato dal giovane Davide D’Amico (2003) alla Finale Nazionale Propaganda di Chianciano Terme, disputata dal 15 al 17 giugno. L’atleta milazzese, allenato da Simone Zappia, ha coronato la¬†stagione vincendo ben due medaglie d’oro nella gara dei 50 dorso e nella 25 metri ostacoli di salvamento.¬†L’atleta dell’Ulysse,¬†dopo il secondo posto¬†delle eliminatorie con il tempo di¬†39.40, in finale sfodera un¬†importante¬†37.90 che gli vale la vittoria del titolo italiano davanti a Luca¬†Carretti del Taem Friuli (38.50) e¬†Samuele Martelli del Team Toscana.

Davide D’Amico

Davide¬†bissa il successo nella disciplina di salvamento, vincendo la gara dei 25 a ostacoli con 17.20, davanti all’atleta Buzzurro Daniele della rappresentativa calabrese e Luca Carretti del Team Friuli. Bella anche la perfomance delle due staffette¬†della rappresentativa siciliana. La staffetta 4 x 25 mista del Team Sicilia, composta da Ambra Di Blasi e Bramante Miriana della All Swim Prilo (SR) e dagli ulyssini Davide D’Amico e Matteo Guglielmo, giunge¬†seconda,¬†preceduta soltanto dalla¬†rappresentativa della Toscana, mentre la¬†¬†¬†staffetta 4 x¬†50 stile libero arriva terza dietro il Friuli Venezia Giulia e la Campania.¬†Tra gli altri¬†ulyssini presenti a Chianciano, ben tre sui cinque che hanno difeso i colori della Sicilia, ottima la prova di Matteo Guglielmo, settimo nei 50 rana¬†e decimo nella¬†gara ¬†di salvamento e di¬†Alex Forestiere, alla sua prima esperienza in campo nazionale, ma perfettamente calato nella realt√† agonistica.¬†Decisamente soddisfatto l’avvocato Rosario Sacc√†, Presidente dell’A.S.D. Ulysse, che sottolinea¬†l’eccellente lavoro svolto dai propri tecnici per preparare al meglio gli atleti in vista di questo importante appuntamento: “questo risultato premia gli atleti, i¬†tecnici e la¬†dirigenza, confermando la bont√† di un progetto tecnico che fa della programmazione a lungo termine ¬†e del lavoro di qualit√†¬†sul singolo¬†atleta il proprio¬†marchio di fabbrica”.

 

Condividi questo articolo
795 visite