Fine dei giochi. Il CSI Milazzo perde la seconda partita con il Coordiner Club e abbandona il sogno promozione. La semifinale è finita nel peggiore dei modi, con il passaggio del turno da parte dei catanesi. Il 3-0 netto in meno di un’ora (25-23, 25-17, 25-16) condanna i mamertini a un altro anno di Serie C. Niente finali per la B2, dunque, con il rammarico di aver disputato una buona prima parte di gara, perdendo solo di misura, e con la convinzione che la sconfitta in gara 1 poteva essere evitata osando qualcosa di più.

iL csi

Onore agli avversari, arrivati in finale grazie ai loro elementi più esperti e provenienti da categorie superiori e alla stanchezza dei locali, provati fisicamente dopo mesi di vittorie. Per il CSI un’annata da incorniciare fino a poche settimane fa, quando i milazzesi avevano chiusi imbattuti la regular season e primi nel girone play-off. Rimane comunque la Coppa Sicilia come trofeo da conquistare: il 12 maggio i mamertini di Pippo Maio giocheranno contro il forte Trabia nella semifinale secca.

SEBASTIAN DONZELLA

Condividi questo articolo
532 visite