La rabbia del giorno dopo è tutta contro gli amministratori di Milazzo. Ed in particolare nei confronti del sindaco Carmelo Pino. Accuse, a dire il vero, forse dettate dall’emozione scaturita dai tragici eventi di ieri, più che per elementi reali visto la portata eccezionale del maltempo che ha colpito la città. A parlare chiaro è la bacheca facebook del sindaco Pino. Decine i post di cittadini che si scagliano contro il primo cittadino e i consiglieri comunali, accusati di non avere fatto nulla per prevenire il disastro, in particolare anche per gli odori molesti (l’Arpa ha stabilito che si tratta di metano) che hanno ammorbato i cittadini, causando anche malori.

“Sindaco Pino, hai sentito anche tu uno strano odore nell’aria??? hai sentito quella puzza di gas che ha riempito i polmoni di noi milazzesi e cittadini dell’interlad??? be, allora se anche tu l’hai sentita (e l’hai sentita) fai qualcosa, mobilitati e mobilita chiunque possa intervenire affinche questo “schifo” termini…. chiudi sta raffineria….” scrive Katia. “Caro Sindaco dimettiti e fatti l’avvocato lei e tutto il consiglio comunale, andateve a pulire fogne se siete capaci!!! e da 30 anni che abbiamo l’acqua fin sopra il letto..Ormai non ho piu’ niente da perdere sapete solo prendere in giro le persone e “limusinare” nelle Campagne elettorale.. una persona anziana e andata a finire all’opedale per malessere sempre le solite cose” accusa Gianluca. “caro sindaco – esordisce Stefano – le faccio due domande che avrei voluto farle di persona, ma che adesso desidero farle in pubblico: premesso che la quantità d’acqua che è caduta nell’arco di questa giornata è da considerarsi eccezionale, lei non ritiene sia opportuno costringere chi ha le campagne a prendere quei provvedimenti necessari affinchè il fango che si viene a creare non vada ad intasare i pozzetti? Lei non pensa che la posa di materiali impermeabilizzanti sui terreni agricoli amplifichi la portata di eventi come questi? spero di avere delle risposte, in pubblico possibilmente”. contro la natura non si può fare nulla…però la prevenzione è doverosa farla..ma per farla ..in questo paese ci deve scappare prima il mortoooooooo…??? fate le cose utili e necessarie”. “Potevate almeno dare l’allarme come hanno fatto a Messina” commenta Antony. “Carmelo Pino, se vuoi possiamo affittare un aliscafo per S. Pietro e vi portiamo a tutti, consiglieri, assessori e gli addetti ai pubblici lavori comunali”, ironizza Matteo.

Condividi questo articolo