Il 1 ottobre la piscina comunale di Milazzo non verrà riaperta. Neanche questa data verrà rispettata. E questo perchè non sono stati attuati dal gestore gli interventi richiesti. Dietro le porte c’è la richiesta di una nuova deroga. L’ennesima da quando la struttura comunale è stata presa in gestione dall’Asd Sporting club San Giovanni. La piscina è ormai chiusa da più di un anno e dal 2020 ad oggi è stata costretta a sbarrare più volte le porte al pubblico.

Proprio ieri si è svolto un sopralluogo da parte dell’assessore allo Sport Antonio Nicosia che non ha avuto risconto positivo. Tutti i problemi riscontrati, già più volte al centro di contestazioni da parte dell’amministrazione comunale, saranno evidenziate nel verbale che gli uffici comunali stanno predisponendo, ma la vicenda appare davvero critica. In sintesi la situazione è rimasta la stessa di giugno. Quando la data fissata per il termine dei lavori era quella dell’1 ottobre. Caso contrario, aveva ipotizzato il Comune, sarebbe stato avviato il procedimento finalizzato alla revoca del contratto la cui scadenza ordinaria è fissata, dopo la proroga per il Covid, al 20 settembre 2025. Durante le verifiche di giugno, infatti, si è preso atto che gli eventi atmosferici del mese precedente avevano causato il distacco di una ampia parte della copertura del tetto

Intanto l’asd scrive in una nota inviata alla stampa: «in riferimento alla non riapertura della piscina comunale per il giorno 1 ottobre 2023, si rende noto che la problematica riguarda la copertura distrutta dal maltempo ovvero opere di ripristino che nulla hanno a che fare con gli oneri a carico del gestore». 

Intanto cresce il malumore degli sportivi locali che ritengono assurdo che un impianto così importante non possa funzionare in una città che vanta una lunga tradizione nel nuoto e ancora oggi molti atleti devono allenarsi fuori Milazzo per poter partecipare alle varie gare oppure rivolgersi a strutture private del comprensorio

Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Davide
Davide
7 mesi fa

Il problema di Milazzo (ma non solo di questa cittadina) è quello di credere a tutte le attività (leggasi cazzate) promosse nel periodo di euforia estiva, senza tenere conto di tutti gli aspetti negativi in cui versa l’intero comprensorio. Concerti, feste e festini non risolvono un bel nulla!

Last edited 7 mesi fa by Davide
Faccilodda
Faccilodda
7 mesi fa

Ma non era stata comunicata in pompa magna la riapertura ad Ottobre?? Che figura…
Vai che ce la potete ancora fare… in 3 gg si smuovono le montagne….

rassegnato
rassegnato
7 mesi fa

le officine ringraziano

Peppe
Peppe
7 mesi fa

La mancata apertura della piscina sottolinea lo spessore dei protagonisti gestore in primis. Perché non ha fatto a giugno la nota che i lavori di ripristino devono essere considerati eventi eccezionali non a suo carico? È stato 5 mesi a pensare una ovvietà. Il comune deve intervenire indubbiamente

lillo
lillo
7 mesi fa

mi viene da dire …incapaci.
tra l’altro trattasi di un bene comune regalato da privati.
vergogna…