Il 18 settembre è entrata in vigore la riforma dei Reparti territoriali della Guardia di Finanza lungo la fascia tirrenica. La riforma risponde all’esigenza di rivisitare la struttura organizzativa dei Reparti alle dipendenze del Comando Provinciale, adeguandola alle rinnovate esigenze di carattere operativo e logistico, nonché all’attuale contesto socio-economico, rimodulando, conseguentemente, gli assetti e le dotazioni organiche dei presidi interessati.

La riforma sopprime il Gruppo di Milazzo e costituita la Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, al posto della soppressa Tenenza. L’attuale assetto organizzativo ha quindi adeguato le potenzialità operative del Corpo in quel contesto territoriale, in relazione al tessuto socio economico e vieppiù criminale dell’area barcellonese.

Nel dettaglio, la Guardia di Finanza, da sempre attenta al territorio del Longano, centro nevralgico di sedi giudiziarie quali la Procura della Repubblica ed il Tribunale, ha negli ultimi anni condotto numerose ed importanti operazioni di servizio a tutela della sicurezza economico finanziaria sia nel comparto delle entrate che in quello altrettanto strategico della spesa pubblica, di qui l’avvertita esigenza di rimodularne la presenza ed adeguare le strutture organizzative al mutato scenario. In tal senso, peraltro, sicuramente di rilievo la crescente connotazione turistica dell’area tirrenica, con un considerevole incremento delle attività commerciali, in un contesto storicamente permeato dalla presenza di strutturate organizzazioni criminali, con la conseguente condivisa necessità di consolidare la presenza delle Fiamme Gialle. In base al nuovo organigramma, la Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto coordinerà le Tenenze di Capo d’Orlando, Patti e Sant’Agata di Militello.

La manovra di riorganizzazione prevede anche la dipendenza della Tenenza di Lipari dalla Compagnia di Milazzo. Referente: Ten. Col. Salvatore Romeo – Capo Ufficio Operazioni Comando Provinci

Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Cittadino Milazzese
Cittadino Milazzese
9 mesi fa

Il sogno rimane quello che Milazzo,in tutto e per tutto, deve essere inglobata sotto la giurisdizione di Baccialona!

focufocu
focufocu
9 mesi fa

La caserma resta lì dov’è con la compagnia, viene soppresso il gruppo. Non va via niente da Milazzo

antonino
antonino
9 mesi fa
Reply to  focufocu

si la caserma rimane perché la compagnia resta ma la Polizia di stato va via dal territorio di Milazzo perché non si e trovata una locazione e va a Giammoro oppure Olivarella cosi dicono ti sembra una cosa fattibile volendo possiamo pure fare a meno dei vigili del fuoco e una tristezza

Senzapelisullalingua
Senzapelisullalingua
9 mesi fa

Anche questa Istituzione va via da Milazzo… il depauperamento degli uffici che erano a Milazzo continua a dismisura … il suo territorio sarà sempre più miserevole per colpa della inesistente classe dirigenziale e politica…

Antonio
Antonio
9 mesi fa

Se in una città la politica favorisce la desertificazione economica, o una economia balneare anche per il corpo GDF c’è meno lavoro, quindi la GDF per non tenere caserme che producono/servono a poco le sopprime, come fu per le caserme dell’ E I. .

Antonio
Antonio
9 mesi fa

Spero spostino anche tutto il comune a barcellona

Faccilodda
Faccilodda
9 mesi fa

Ma alla fine al posto della caserma in via XX Settembre lo fanno o non lo fatto un nuovo palazzo multi-piano con garege e galleria di negozi???