Ci sarebbero tre indagati per la morte del piccolo Jad, un neonato tunisino di appena 4 mesi deceduto sabato scorso al Policlinico di Messina per una emorragia cerebrale a seguito di una caduta accidentale. Si tratterebbe di sanitari. Secondo la famiglia – che ha presentato un esposto – ci sarebbero state negligenze nei soccorsi. I genitori, dopo la caduta avvenuta nella propria abitazione, si erano rivolti al pronto soccorso di Milazzo dove per ottenere una tac ci sarebbero voluti due ingressi e un’attesa di 5 ore complessive. 

L’intento dei genitori è capire se è stato fatto tutto quello che si doveva nella gestione del soccorso o vi siano state leggerezze e ritardi che hanno portato al drammatico decesso. 

L’INCIDENTE. Secondo una prima ricostruzione avvenuta sulla scorta del racconto dei genitori, Jad sarebbe scivolato a terra  intorno alle 20,30 di venerdì,  battendo la testolina sul pavimento. Il bimbo ha iniziato a piangere e i genitori l’hanno trasportato immediatamente all’ospedale di Milazzo. Il medico di turno ha richiesto una consulenza pediatrica e i genitori, dopo la visita, vengono rassicurati e invitati a  ritornare a casa monitorando le condizioni del piccolo. Jad al ritorno nell’abitazione di Barcellona avrebbe ripreso a piangere con conati di vomito, dunque una nuova corsa al “Fogliani” dove la coppia di tunisini ha ottenuto (secondo la loro testimonianza un’ora e mezza dopo il secondo ingresso avvenuto a mezzanotte) l’esecuzione di una Tac. Si scopre, così, la presenza di una emorragia in corso. Il trasferimento al Policlinico Messina in ambulanza avviene dopo avere atteso il rientro dell’èquipe del 118. Al suo arrivo, intorno alle  3, i sanitari messinesi capiscono la gravità e portano Jad in sala operatoria dove rimane fino alle 5. Il piccolo è spirato alle 8 nel reparto di terapia intensiva. Oggi la Procura di Barcellona potrebbe disporre l’autopsia del corpicino. 

 

Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano
Stefano
10 mesi fa

Schifo. Non ci sono altre parole. Sono anni che siamo in queste condizioni è alla fine a farne le spese è stato un povero piccolo innocente. Ora dovete spiegare a tutti Perchè c’è voluto così tanto per la tac. Dove cacchio era il tecnico? E come può un medico pediatra sottovalutare così ?

cittadino
cittadino
10 mesi fa
Reply to  Stefano

I medici a volte non si trovano proprio e mandano da un reparto all’altro.

Francesco
10 mesi fa

Ci lamentiamo della chiusura provvisoria del pronto soccorso,ma secondo me dovrebbe chiudere e basta perché con questa funzionalità serve a ben poco.ci vogliono medici che sappiano fare i medici

Exconsigliere
Exconsigliere
10 mesi fa
Reply to  Francesco

Giusto …..e non ricoprire cariche politiche con conseguente distrazione dal proprio ruolo