Niente più sala convegni o spazio espositivo, ma solo una grande area multifunzionale dedicata ad uffici e servizi pubblici. La zona interna che ospitava la tensostruttura utilizzata per il Premio Regia Televisiva negli anni ‘90, sarà invece attrezzata con giochi per bambini, panchine per ospitare eventi all’aperto.

Dopo avere ridato decoro e dignità alla facciata del complesso edilizio della Marina Garibaldi ora l’amministrazione Midii passerà al suo recupero sulla scorta di un accordo con il Demanio, titolare dell’area. A maggio è stato chiuso un contenzioso che si trascinava da decenni ed aveva visto il Comune chiamato in causa per pagare al demanio circa tre milioni di euro quale indennizzo anche di abusiva occupazione dell’area Diana a partire dal ’1 gennaio 1993. Solo nel dicembre del 2020 la riapertura del dialogo con gli uffici palermitani prima e messinesi dopo ha permesso di chiudere la controversia pagando al Demanio per il periodo 2015-2021 la somma complessiva di 193 mila euro.

DIETRO LE QUINTE. La sala convegni ospitata nella sala a vetri del Diana sarà allestita nel locale antistante la fontana di Cartesio (accanto gioielleria Perdichizzi) di proprietà del Comune che sarà riqualificata grazie ad un finanziamento già ottenuto dall’ente di 800 mila euro.

guest
13 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Lucy
Lucy
3 mesi fa

Ma un bel campo da Padel no???
Chiedo per un amico!!!

Realista
Realista
3 mesi fa

Tutto molto bello, ma vogliamo vedere le opere realizzate davvero e non scritte solo su articoli di giornale.

Peppe
Peppe
3 mesi fa

Sig. Sindaco non sento mai parlare di ridare dignità ai bagni pubblici una città dove mancano i servizi essenziali quale le deiazioni che turismo vuole fare? Se non quelli ci sono altre mille soluzioni di bagni pubblici autopulenti profumatissimi a gettoni che si potrebbero istallare in città.

tutto inutile...
tutto inutile...
3 mesi fa
Reply to  Peppe

ma quale turismo vuoi fare? i supermercati alle 20.28 chiudono la saracinesca, le panetterie alle 21 idem , per non parlare della munnezza davanti alle porte

Faccilodda
Faccilodda
3 mesi fa

guardi che anche dalle altre parti in Sicilia gli alimentari chiudono alle 20.30, anzi… provi ad andare in farmacia dalle 19.30 in poi in un punto qualsiasi a nord di Roma e mi dice se riesce almeno ad entrare (!). Il turismo non si fa con aperture H24, ma con i servizi…

tutto inutile...
tutto inutile...
3 mesi fa
Reply to  Faccilodda

tu prova ad andare in un posto “veramente” turistico, non come qui dove vengono i parenti a scrocco e li chiamano turisti. Vedo che non hai passato neanche lo stretto di messina da come parli

Faccilodda
Faccilodda
3 mesi fa

…ma i servizi costano e si pagano… e noi siamo il paese del “facciamo qui facciamo lì” però gratis, non abbiamo mai pagato (ad esempio per parcheggiare, che iniziamo adesso nel 2022? non sia mai. Poi lei che è pro turismo, mi può spiegare come si fa ad andare alla stazione dal porto?

Peppe
Peppe
3 mesi fa
Reply to  Faccilodda

Lo chieda al sindaco che risolverà il problema con un appalto da 1 milione di euro per costruire un nastro trasportatore sopraelevato porto/ stazione. Si pagano i servizi posteggiare che servizio è. Si potrebbe pagare il trasporto dai parcheggi gratuiti alla città qualora fosse predisposto

Peppe
Peppe
3 mesi fa

Ottima cosa la riqualifica del paladiana. La tecnostruttura per la quale si vogliono buttare 800 mila euro va abbattuta perché esteticamente un obbrobrio e va recuperata la vecchia piazzetta che si ricollega ottimamente col marciapiede appena ultimato. A vederla e”un pugno in un occhio.

Ne rimarrà soltanto uno!
Ne rimarrà soltanto uno!
3 mesi fa

In che anno siamo?!?