TORREGROTTA.  “La Musica è Nuova Vita. La musicoterapia e le sue applicazioni” è questo il tema dell’evento promosso dal  Club Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto che si è svolto nei giorni scorsi nella Sala Consiliare del Comune di Torregrotta. La musica, sin dall’antichità, è stata usata come strumento terapeutico infatti nella cultura Greca era posta al centro della vita sociale e religiosa, proprio perché si riteneva che fosse la medicina dell’anima e si guidavano i bambini, sin da piccoli, allo studio della musica. Oggi la Musicoterapia è riconosciuta in molti paesi come una professione sanitaria e se il nostro corpo con le sue applicazioni ne trova un beneficio, allora perchè non usarla L’efficacia nasce dal fatto che le esperienze musicali coinvolgono numerose aree del cervello associate a funzioni motorie esecutive e all’integrazione sensoriale. La musicoterapia può essere applicata a tutte le età, dall’età neonatale, all’età adulta e nell’età senile, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone, sia dal punto di vista fisico, ma anche intellettuale e sociale.

Dopo i saluti istituzionali della presidente Mirella Cirilli e del Sindaco Antonino Caselli, ha moderato l’evento la Programme Director del Club Giovanna Maio. Le relatrici Federica Impellizzeri, Neuropsicologa, e Marialaura Nastasi, Pedagogista clinico, hanno fatto comprendere alla platea il valore e le possibilità applicative della musicoterapia, un tema che purtroppo ancora non è molto noto ma che meriterebbe avere un maggiore risalto vista l’efficacia che può avere nei percorsi di assistenza e di miglioramento, di benessere in diverse categorie di persone. Tra i presenti all’evento, oltre i vari rappresentanti delle associazioni locali, la Presidente Anpe Sicilia Maria Luisa Pino, la Presidente dell’Associazione Alzheimer Milazzo, Maria Cambria, il Co-prefetto del Rotary Club Milazzo –Caterina Di Maio, la Presidente della Rete Nazionale Frida Kahlo, Lucia Crisafulli, la presidente dell’Associazione Volontariato Eccoci di Spadafora, Cettina Ialacqua, la responsabile della Lute di Venetico, Nella Trimarchi.

 

 

Condividi questo articolo